Da Torino a Capo Nord in Vespa per celebrare i 70 anni del Vespa Club d'Italia

L'avventura dei 2 giovani scatterà domenica

10.000 km, da Torino a Capo Nord: 500 in media al giorno tra andata e ritorno. Sarà un'avventura lunga e affascinante quella che vivranno il giovane vespista torinese,  Frederik Rosso, 31 anni, consigliere nazionale del Vespa Club d’Italia e del Vespa Club Torino, ed il suo compagno d'avventura, Gabriele Cagni, 34 anni, presidente del Vespa Club di Montecchio Emilia (RE).

I due giovani, innamorati della Vespa, partiranno domenica, 28 luglio. Saranno in sella a due Vespa Farobasso 125 cc del 1955, un modello simile a quello del celeberrimo film 'Vacanze romane'. La “Farobasso”, è la Vespa così chiamata, perché il fanale non si trova sullo sterzo, ma sul parafango anteriore. Entrò nell'immaginario collettivo soprattutto grazie ad Audrey Hepburn e Gregory Peck che vagavano spensierati nella Roma della Dolcevita.

Torino-Capo Nord in Vespa: organizzazione delle tappe e diario online

Il viaggio di Frederik Rosso e di  Gabriele Cagni, da Torino a Capo Nord, sarà caratterizzato dalla ferrea organizzazione delle tappe. Il vespista torinese che ha scelto di lanciarsi in questa sfida anche per celebrare simbolicamente i 70 anni del Vespa Club d’Italia, commenta:

“Nelle nostre gare di regolarità si percorrono anche 1.000 km in 2 giorni e noi questa volta dovremmo stare in sella una ventina di giorni per circa 10 ore al giorno. Non abbiamo previsto sponsor e sostegno logistico, ma partiremo con tanta voglia di avventura e, personalmente, cercherò di portare a termine un viaggio che sogno da molto tempo. L’affascinante itinerario tra natura e paesaggi mozzafiato verrà compiuto con grande spirito di adattamento e con l’attrezzatura più adatta per viaggi di questo tipo".

 “Saremo autosufficienti con portapacchi davanti e dietro, casco integrale, vestiario tecnico, una tenda, attrezzi e tre gomme di scorta. Il motore è stato realizzato dalla CCcorse di cui Gabriele è detentore del brevetto dei nuovi gruppi termici ad alte prestazioni realizzati per questa tipologia di vespa e si è calcolato che ogni Vespa consumerà circa 6-7 litri di olio e oltre 330 litri di benzina, senza contare quello che dovremmo consumare noi durante il viaggio… aggiunge Rosso - Dopo la partenza da Torino, per prima cosa ci ritroveremo a Como con Gabriele e faremo il passo del San Bernardino. Poi ci fermeremo un giorno ad Amburgo in Germania e in Danimarca, per poi arrivare da programma in Svezia percorrendo il ponte di Malmo alla volta di Capo Nord. Al ritorno, se tutto andrà bene, invece di attraversare la Svezia sogniamo di fare i fiordi norvegesi, non vedo l’ora di partire.”

Prima di loro solo altri due italiani si sono lanciati nella sfida verso l’estremo Nord Europa. I due vespisti/avventurieri, intendono realizzare un diario online e un taccuino motoristico e fotografico per raccontare l’esperienza ad amici e conoscenti che potranno seguirli online, ma anche per restare in contatto e incontrare altri vespisti europei. Un modo per vivere un viaggio unico nel suo genere nel segno della passione per la Vespa che non ha davvero confini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento