Attualità Centro / Via Cernaia

Il grattacielo Rai è stato venduto: nel 2022 partiranno le operazioni di bonifica dall'amianto

Nel quartiere sorgeranno un residence e un hotel in vista dei grandi eventi

Dopo diversi anni e qualche asta andata deserta, è stato finalmente venduto al Gruppo Ipi il grattacielo davanti alla vecchia stazione di Porta Susa che fino al 2014 ha ospitato gli uffici della Rai. Ad annunciarlo con un post la sindaca di Torino, Chiara Appendino. 

"Sulla destinazione ultima dell'edificio verranno coinvolte professionalità e competenze del territorio - ha commentato la prima cittadina - Voglio ringraziare il gruppo Ipi che ha portato avanti l'acquisizione, l'AD della RAI, Fabrizio Salini, per aver mostrato grande disponibilità e collaborazione, l'Assessore Alberto Sacco e gli uffici tutti che hanno permesso la conclusione di questa trattativa. 
È l'ennesima prova che Torino è e rimane una Città in grado di attrarre investimenti e capace di grandi trasformazioni - ha aggiunto -. Proprio in quell'area, infatti, sorgerà anche l'hotel della catena Marriott, anche in vista degli importanti flussi turistici attesi con le Atp Finals e i numerosi eventi che abbiamo portato a Torino per i prossimi anni.  Insomma, ancora una volta, riqualificazione, sviluppo, lavoro a segnare il passo di una Torino che è sempre andata avanti". 

Bonifica urgente

Dal 2016, l'immobile che si affaccia su via Cernaia e su piazza XVIII Dicembre - 19 piani e 72 metri di altezza, costruito negli anni 60 - è totalmente inutilizzato e sotto i portici è assediato da disperati e senza tetto. Ora l'operazione più importante, la prima da portare a termine da parte di Ipi, sarà la bonifica dall'amianto, materiale di cui si faceva largo uso anni addietro. Il trasferimento della proprietà della struttura e del possesso è in programma per il 1° dicembre 2021 e le operazioni di bonifica si svolgeranno in buona parte del 2022. Sulla destinazione d'uso del grattacielo ancora non c'è nulla di sicuro: il Gruppo Ipi coinvolgerà competenze e professionalità e, insieme al Comune di Torino, promuoverà un concorso d'idee.

Riqualificazione in vista dei grandi eventi

Un'area destinata alla riqualificazione quella in cui sorge il grattacielo, dove sorgeranno un residence e una struttura alberghiera che in origine erano stati pensati in vista degli eventi sportivi che Torino è pronta ad accogliere, a cominciare dalle Atp di tennis del prossimo autunno. Per allora non saranno pronti, ma il nuovo progetto di riqualificazione gioverà comunque alla città che si sta preparando anche per le Universiadi 2025 e per numerosi altri appuntamenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grattacielo Rai è stato venduto: nel 2022 partiranno le operazioni di bonifica dall'amianto

TorinoToday è in caricamento