menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vaccinazioni all'Asl To5

Vaccinazioni all'Asl To5

Vaccino covid, il Piemonte è una delle regioni più virtuose: già inoculate oltre 12.600 dosi

E mercoledì toccherà a medici di famiglia e pediatri

Il Piemonte si conferma tra le Regioni dove la campagna vaccinale contro il covid-19 sta proseguendo con maggiore efficienza.  Dall’inizio della campagna sono state inoculate 12.629 dosi, corrispondenti al 30,9% delle 40.885 finora consegnate nella nostra regione. Nonostante le festività, la Fase 1 - che coinvolge il personale del servizio sanitario regionale, accanto a ospiti e operatori delle Rsa - prosegue infatti a gran ritmo. L’Unità di Crisi ha reso noto che nella sola giornata di ieri, domenica 3 gennaio, (dato in progressione aggiornato alle ore 17.40, ndr) le persone che hanno ricevuto la prima dose di vaccino della Pfizer sono state 2.910.

"Ringrazio tutto il personale del servizio sanitario regionale che dà prova di grande responsabilità ed efficienza - ha sottolineato l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Genesio Icardi -. Sono lieto che la vaccinazione stia proseguendo non solo negli ospedali, ma anche nelle RSA e stiamo lavorando con il ministro Speranza per una norma di copertura nazionale che risolva il problema del consenso informato soprattutto nelle residenze socio-assistenziali, dove abbiamo tanti soggetti fragili che purtroppo non sono autonomi nell’esprimere la propria volontà".

"Un passaggio fondamentale per sconfiggere il virus"

"Non possiamo che essere soddisfatti di questi dati – commenta il commissario per la vaccinazione anti-covid, Antonio Rinaudo - La macchina organizzativa che abbiamo messo a punto sta dando i suoi frutti. Desidero anche esprimere il mio plauso ai dipendenti del servizio sanitario regionale che, nonostante le ferie natalizie, non hanno mancato il loro appuntamento con questo passaggio fondamentale per sconfiggere il covid, dimostrazione del loro grande senso di responsabilità e della consapevolezza della centralità del loro ruolo in questa battaglia contro la malattia".

"Siamo felici che la campagna sia partita nel migliore dei modi - aggiunge il commissario generale dell’Unità di crisi, Vincenzo Coccolo -. Questa prima fase sarà anche un test importante in vista della vera sfida per la vaccinazione di tutta la popolazione, che richiederà uno sforzo senza precedenti al nostro sistema e alla cui organizzazione stiamo già lavorando".

Vaccine Day per medici di famiglia e pediatri

Intanto mercoledì 6 gennaio 2021, giorno dell'Epifania, sarà il giorno di partenza del vaccino anti-covid per i medici di famiglia. Sono già 440 i medici convocati presso le sedi vaccinali aziendali, allestite per la somministrazione del vaccino. I MMG (medici di medicina generale) e i PLS (pediatri di libera scelta) sono tra il personale più esposto al rischio di un contagio da covid e, per questo, l’Asl Città di Torino ha dedicato loro un’apposita sessione vaccinale in un giorno in cui gli studi medici sono chiusi, proprio per favorirne la massima partecipazione.

L’adesione al vaccino anti-Sars CoV-2 da parte dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta costituisce un elemento trainante alla campagna di vaccinazione, per la posizione di testimonial che i medici rivestono nei confronti dei loro assistiti. E’ importante infatti che i medici siano protetti, diventando una barriera nella diffusione del virus.

Asl To5, con Carmagnola chiuso il primo turno di vaccinazioni

Con le vaccinazioni al personale sanitario di Carmagnola si chiude il primo turno delle vaccinazioni nell’Asl TO5. Iniziate il 31 gennaio a Chieri, sono proseguire sabato 2 a Moncalieri e ieri, domenica 3 gennaio a Carmagnola. “Le procedure di vaccinazione stanno continuando senza particolari criticità – ha detto il Direttore generale Massimo Uberti -. Da lunedì inizieremo in contemporanea sulle tre strutture che ricordiamo essere negli spazi del medico competente in vicolo Raffaello per Moncalieri, in piazza Silvio Pellico per Chieri e nelle stanze della Fisiatria e riabilitazione dell’Ospedale San Lorenzo per Carmagnola. Sarà anche il primo giorno per le vaccinazioni del personale e gli ospiti
delle Rsa”.

Il primo ad essere vaccinato nell’Asl TO5 è stato a Chieri il direttore della Struttura di Anestesia e Rianimazione Alessandro Mastroianni. A Carmagnola la prima a sottoporsi alla vaccinazione è stata il medico anestesista, Simona Erbetta, mentre a Moncalieri è stato il Cardiologo Giovanni Scrima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento