Attualità

Vaccini anti covid in Piemonte: le preadesioni per le fasce fragili anche in farmacia

I farmacisti si preparano anche alla somministrazione

I cittadini piemontesi, soprattutto quelli appartenenti alle fasce più fragili, potranno chiedere aiuto in farmacia nella preadesione al vaccino anti covid. A darne notizia FederFarma Piemonte, in seguito alla riunione di ieri - martedì 21 aprile - al Dirmei.

Il farmacista dunque, su richiesta del cittadino, provvederà alla preadesione compilando il modulo apposito sul sito ilpiemontetivaccina.it. Inserirà il codice fiscale dell'assistito, la categoria di appartenenza e i suoi recapiti. In tal modo l'Asl potrà contattare l'utente e definire l'appuntamento per la vaccinazione. 

In farmacia presto anche la somministrazione

Intanto, in Piemonte si è intrapreso il percorso che consentirà in farmacia, anche la somministrazione dei vaccini a vettore Rna virale (Pfizer e Moderna). E' stato infatti firmato l'accordo tra Regione, FederFarma e Assofarm. I farmacisti, che si stanno preparando a vaccinare in piena sicurezza, sono chiamati a fare il corso di formazione e se, come si spera, arriveranno le dosi di siero necessarie a immunizzare la popolazione, si proseguirà proprio in questo senso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti covid in Piemonte: le preadesioni per le fasce fragili anche in farmacia

TorinoToday è in caricamento