rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Attualità Centro / Via Giuseppe Verdi

Ogni anno il 18% delle matricole abbandona l'Università: ecco il kit per la scelta consapevole

Verranno avviati percorsi di 'educazione alla scelta' nelle scuole superiori e coinvolgeranno gli studenti di terze, quarte e quinte

Ogni anno circa 3.600 matricole dell'Università di Torino non concludono il primo anno del corso di laurea scelto. Sono il 18% del totale. Non è detto che questi abbandonino gli studi, magari l'anno successivo riprendono la loro carriera universitaria iscrivendosi a un altro percorso formativo, ma in ogni caso hanno perso un anno della loro carriera. 

"Si tratta di un numero basso rispetto ad altre università italiane, ma è sempre troppo alto", spiega Stefano Geuna, Rettore dell'Università, "In molti casi sappiamo che si può prevenire questo fenomeno, anche perché passare a un altro corso vuol dire comunque perdere un anno". 

Da questo presupposto nasce il percorso di orientamento che l'ateneo torinese ha deciso di mettere in campo anche grazie al finanziamento ottenuto dai fondi PNRR. In totale le risorse che ricadranno sull'Università di Torino sono oltre 1.500.000 di euro l'anno per 4 anni. Obiettivo intercettare gli studenti di terze, quarte e quinte superiori e accompagnarli nella scelta del corso di laurea da seguire tra gli oltre 150 offerti a Torino. 

Per farlo l'Università di Torino metterà in campo percorsi di educazione alla scelta della durata di 15 ore che saranno rivolti a gruppi di 20 studenti circa. L'obiettivo per il primo anno è intercettare 6.300 studenti, quindi avvviare circa 315 percorsi di orientamento. I percorsi sono stati studiati da nove docenti di tre dipartimenti differenti e ogni percorso è diviso in cinque moduli che spazieranno dai metodi di scelta, all'individuazione degli interessi umani e professionali dello studente, fino all'approfondimento di cosa è realmente una professione e del suo mercato del lavoro. 

Sì, perché spesso la narrazione che viene offerta dalla società di alcune attività professionali è molto lontana dalla realtà. L'obiettivo dunque è ridurre il tasso di abbandono e che gli studenti possano arrivare alla laurea nei tempi previsti. Anche attraverso l'utilizzo di un altro strumento messo a disposizione dall'Università, ovvero le 'giornate di orientamento' che torneranno a essere in presenza. 

Le 'giornate di orientamento' si terranno la prossima settimana - dal 13 al 17 febbraio - al Campus Luigi Einaudi, lunedì, martedì e venerdì dalle 9 alle 17.30 mentre mercoledì e giovedì dalle 9 alle 18. Saranno presenti stand presso i quali i ragazzi e le ragazze potranno chiedere informazioni. Inoltre verranno presentati 9 corsi di studio di nuova istituzione di quattro di primo livello e cinque di secondo livello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ogni anno il 18% delle matricole abbandona l'Università: ecco il kit per la scelta consapevole

TorinoToday è in caricamento