Attualità Centro / Via Vittorio Alfieri

A Palazzo Lascaris il tunnel anti covid per sanificare consiglieri e visitatori

Rileva la temperatura ed è dotato di nebulizzatore di prodotto per eliminare il virus

Chi lavora a Palazzo Lascaris, dai consiglieri regionali a tutto il personale, ma anche chi vi si recherà in visita, dovrà passare nel tunnel anticovid. Nel cortile della sede del Consiglio regionale è stata posizionata quella che si chiama, tecnicamente, 'cabina di disinfezione' per la sanificazione dal virus.

Controllo e disinfezione

E’ un parallelepipedo alto 2,4 metri, largo 1,2 e profondo 2 metri, dotato di rampe di accesso e uscita studiate per permettere il passaggio di persone anziane con difficoltà motorie e disabili. Dentro, una serie di sensori, display e led permettono di svolgere diverse funzioni: un rilevatore a infrarossi è in grado di misurare con precisione in due secondi la temperatura corporea di chi entra. In caso di superamento della soglia stabilita, un led rosso si accende e parte un segnale acustico.

La zona di misurazione della temperatura è inoltre dotata di un erogatore a fotocellula di gel idroalcolico disinfettante per mani, senza contatto, sicuro e igienico. Infine un sensore a ultrasuoni installato all’ingresso, in grado di rilevare la presenza di una persona, fa partire la nebulizzazione di un prodotto anticovid in grado di eliminarlo dai vestiti, che si arresta quando la persona lascia la cabina. Una impercettibile “pioggia antivirus” che eliminerà ogni traccia dall’abbigliamento. In un tragitto che dura pochi secondi verranno dunque messi in atto tutti gli accorgimenti necessari per garantire il più possibile un Consiglio regionale “covid free”.

“E’ un altro tassello che si aggiunge agli strumenti e alle regole che abbiamo messo in campo per combattere l’epidemia e garantire chi entra a Palazzo Lascaris - spiega il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia - Servirà a impedire che il covid-19 si diffonda nel palazzo e anche a neutralizzarlo per chi, inconsapevolmente, ha sui propri vestiti tracce del virus. Il tutto senza spendere un euro: la macchina ci è stata fornita in comodato d’uso dalla Sieco green, che ringrazio pubblicamente per la disponibilità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Palazzo Lascaris il tunnel anti covid per sanificare consiglieri e visitatori

TorinoToday è in caricamento