Trasporto pubblico, aggiornamento tariffe nel settore extraurbano e nell’area “Formula”

Dal 1 dicembre biglietti e abbonamenti aumentano in media del 2,8%

Immagine di repetorio

Da domenica 1° dicembre saranno in vigore le nuove tariffe del servizio di trasporto pubblico nel settore extraurbano e nell’area “Formula”. Lo comunica GTT: "Le nuove tariffe sono state deliberate il 23 ottobre dall’Agenzia per la Mobilità Piemontese e saranno adottate dalle aziende di trasporto per coprire gli oneri dell’inflazione dal 2015 al 2018, anni in cui le tariffe non hanno subito variazioni. L’aumento medio dei biglietti e degli abbonamenti sarà del 2,8%".

Da cosa si apprende dal sito Extra.To, la tariffa ferroviaria urbana passa dagli attuali € 1.50 a € 1.70. Gli abbonamenti mensili, plurimensili ed annuali con le nuove tariffe per dicembre saranno in vendita dal 25 novembre nelle rivendite, e dal 1° dicembre si potranno acquistare i titoli di viaggio settimanali e i biglietti di corsa singola.

Ulteriori informazioni su modalità ed importi delle tariffe extraurbane e del servizio Formula sul sito www.extrato.it e sui siti aziendali delle aziende di trasporto del consorzio.

Al seguente link sono riportate le tariffe delle linee gestite dalla CA.NOVA S.p.a. Per tutte le altre linee effettuate da CA.NOVA ma di competenza GTT consultare il sito internet www.gtt.to.it .

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

Torna su
TorinoToday è in caricamento