Domenica, 16 Maggio 2021
Attualità

Donna muore in ospedale, familiari salvano altre vite: tra queste c'è un paziente ricoverato a Torino

Donati reni, fegato e polmoni

Immagine di repertorio

Trapianto multiorgano e grande lavoro di equipe grazie alla sinergia tra tre strutture chirurgiche: a beneficiare del generoso gesto dei familiari di una donna morta all'Ospedale di Perugia, a seguito di una emorragia ischemica, sono due pazienti del Santa Maria della Misericordia di Perugia e altri ricoverati a Torino e Ancona.

Le operazioni di prelievo e trapianto degli organi sono state possibili grazie a uno straordinario intervento di più equipe di professionisti tra i quali anche alcuni specializzandi, che si sono attivamente prodigati per il buon esito delle operazioni. Una sinergia tra tre strutture chirurgiche che si sono dedicate ai due pazienti di 54 e 59 anni, residenti nelle provincie di Perugia e di Campobasso, senza alcuna ripercussione sulla normale attività assistenziale.

Sono stati inoltre prelevati - come riferisce una nota dell’ospedale perugino - anche fegato e polmoni impiantati a pazienti ricoverati negli ospedali di Ancona e Torino, individuati attraverso il Centro regionale trapianti, in collegamento con il registro nazionale. Nella complessa attività effettuata è stato calcolato che sono stati coinvolti oltre 40 tra medici, personale infermieristico e tecnici di laboratorio.

Il commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera, Antonio Onnis, ha voluto esprimere "sentimenti di riconoscenza ai familiari della donatrice", il cui gesto ha 'restituito' la vita a più pazienti in attesa di trapianto, e un "ringraziamento ai professionisti impegnati nell’attività anche fuori del normale orario di servizio".
 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna muore in ospedale, familiari salvano altre vite: tra queste c'è un paziente ricoverato a Torino

TorinoToday è in caricamento