Università di Torino, per la didattica online c'è il sostegno di Tim: in arrivo 200mila schede sim e modem

Il Gruppo ha firmato un accordo, confermando il suo impegno nei confronti del mondo accademico e della ricerca

Le università italiane si organizzano vogliono rinforzare la didattica a distanza e Tim, in questa fase delicata dell'emergenza sanitaria, ha deciso di sostenere anche l'ateneo torinese. Confermando il suo impegno nei confronti del mondo accademico e della ricerca. Il Gruppo ha siglato infatti oltre 20 accordi con le principali università del Paese e tra queste figurano anche l’Università degli Studi di Torino e l’Università del Piemonte Orientale. 

L'obiettivo generale è quello di agevolare gli studenti e le loro famiglie nella fruizione dei corsi e nell’impiego dei servizi digitali offerti dagli atenei. Il progetto risponde alla necessità di limitare gli spostamenti alla luce dell’emergenza covid-19, garantendo agli studenti il diritto allo studio grazie al supporto della didattica online. Gli accordi, a cui ne seguiranno altri nei prossimi mesi, consistono nella fornitura a condizioni agevolate da parte di Tim agli atenei di oltre 200.000 sim con profili dati (gigabit) differenziati e il noleggio di altrettanti modem LTE/WiFi che le università destineranno agli studenti gratuitamente, anche in base al reddito o alla regolarità nei corsi di studio.

A seconda delle diverse esigenze degli atenei, Tim - che ha avviato da tempo importanti progetti e collaborazioni con le principali università con lo scopo di sostenere la ricerca tecnologica e di nuovi talenti - si è resa inoltre disponibile a distribuire le sim e i relativi modem attraverso i propri negozi presenti nei rispettivi territori, oppure tramite consegne a domicilio in tutta Italia e in Europa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento