Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità

Drogati al volante: a Torino verranno smascherati col test del sudore

Sperimentazione da settembre

Immagine di repertorio

Da settembre 2021 la polizia locale di Torino sperimenterà un sistema per rilevare la presenza di droghe nel sangue degli automobilisti attraverso il sudore. “Questo avverrà nell'ambito di un progetto trasversale - ha spiegato il comandante Emiliano Bezzon - che unisce il discorso del controllo e quello della prevenzione. Il 60 per cento dei fondi (450mila euro, ndr) saranno destinati a campagne di prevenzione”. Si prevede di partire dalle zone della movida.

Il nuovo sistema di prelievo funzionerà appoggiando il polpastrello su una cartuccia simile a quella per rilevare le impronte digitali: questa consentirà di prelevare un campione di sudore e in un quarto d'ora arriverà il risultato. Per tutta la fase di sperimentazione i test con il sudore saranno confermati dal classico test della saliva e saranno validati sul posto dal personale medico della Croce Rossa. “È una metodica nuova che offre all’autorità giudiziaria uno strumento importante”, ha commentato commissario del centro antidoping dell'ospedale San Luigi di Orbassano, Roberto Testi.

Contestualmente all'introduzione del nuovo test verranno realizzate campagne di sensibilizzazione sempre nelle stesse zone per invitare i giovani a non mettersi al volante ubriachi o drogati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Drogati al volante: a Torino verranno smascherati col test del sudore

TorinoToday è in caricamento