Domenica, 17 Ottobre 2021
Attualità

Maturità, esami al via: si comincia con il tema

Alle 8.30 si conosceranno le tracce

E dopo aver trascorso, fra mille emozioni, la tanto sospirata "Notte prima degli esami", per oltre 500mila studenti italiani, inizia la maturità. Oggi, mercoledì 19 giugno, i diplomandi dell'anno scolastico 2017-2018, dovranno affrontare una delle prove più temute: quella del tema. Alle 8.30 in ogni liceo e istituto arriverà via mail, dal Ministero, il plico "digitale" con le tracce. E solo in quel momento gli studenti sapranno se le previsioni del toto-tema che circolano su internet in questi giorni, ci avranno azzeccato o meno. 

Tra i titoli, su molti siti, si ipotizza un tema di attualità sulla Costituzione, su Aldo Moro o sulle leggi razziali mentre per l'analisi del testo letterario, si parla di Italo Calvino, Gabriele D'Annunzio, Leopardi o Manzoni. Gli studenti, che potranno iniziare a scrivere alle 9.15, avranno davanti a sé sei ore di tempo per terminare il tema che non potrà comunque essere consegnato prima delle 11.30. 

"La maturità rimane un passaggio importante dall’adolescenza all’età adulta a ha dichiarato l'assessore all'Istruzione della Regione Piemonte, Gianna Pentenero - : ciascuno di noi credo possa dire di averla vissuta con una certa dose di ansia e preoccupazione. Agli studenti piemontesi che domani (oggi, ndr) si cimenteranno con la prima prova scritta, auguro di affrontarla con la maggiore serenità possibile".

Qualche regola 

In classe, i maturandi potranno portare con sè solo il dizionario di italiano e un documento di identità valido che potrà essere chiesto in qualunque momento. Una recente circolare del Miur ha ribadito il divieto per l'uso di "cellulari, smartphone, PC e qualsiasi altra apparecchiatura elettronica in grado di accedere alla rete o riprodurre file e immagini". Ovviamente, come vuole la tradizione, non sono vietati gli amuleti porta fortuna. Dalla penna "benedetta" al Santino infilato nel dizionario fino all'indumento, cimelio o accessorio preferito, gli studenti a questo proposito sono molto fantasiosi e per superare l'esame di maturità, sono disposti a tutto. 

Le altre prove 

La seconda prova dell’'esame di maturità, giovedì 21 giugno, riguarderà una materia diversa in base al corso di studi. I diversi tipi di prove hanno anche diverse durate: al liceo classico, per esempio, il limite massimo è di quattro ore mentre all’'artistico, si hanno a disposizione fino a 6 ore al giorno, per tre giorni. La terza prova è in programma invece lunedì 25 giugno. Ogni commissione delibera e sceglie fra le discipline dell'’ultimo anno che verranno sorteggiate. Gli orali invece, momento poco amato dai più timidi e invece prediletto da chi ha la "chiacchiera facile" ed è meno portato per lo scritto, inizieranno 24 ore dopo la terza prova scritta. Dal prossimo anno però, con le novità introdotte dalla Buona scuola bis, le prove scritte saranno solo due. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità, esami al via: si comincia con il tema

TorinoToday è in caricamento