menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Italia veloce", la Torino-Lione al primo posto tra le opere prioritarie del Governo

Al momento però non è previsto un commissariamento e Cirio scrive a Roma

A comparire nell'elenco delle 130 opere prioritarie nel piano "Italia veloce" appena presentata dal Governo, la linea ad alta velocità Torino-Lione figura al primo posto. Opera che però, almeno al momento, non prevede il commissariamento da parte di Roma così come il governatore del Piemonte Alberto Cirio auspicava.  Il presidente, insieme all'assessore ai Trasporti Marco Gabusi, ha scritto una lettera al Governo per esprimere la sua soddisfazione ma anche per fare alcune precisazioni:

"L’inserimento della Tav al primo posto delle dieci infrastrutture italiane prioritarie non può che farci piacere, ma ci preme portare alla sua attenzione la descrizione dei lavori dell’opera sintetizzati in “tunnel di base ed adeguamento linea storica”. Tale descrizione sembra ridimensionare la portata dell’opera, dal momento che l’adeguamento “della linea storica” indicato non è affatto equiparabile all’adeguamento delle “tratte di accesso” previsto dal progetto. La realizzazione dell’opera, che è oramai irreversibile, per noi significa anche dare seguito a 100 milioni di opere di accompagnamento, alle quali non vogliamo rinunciare. L’adeguamento della linea storica - viene ancora spiegato nella lettera - escluderebbe di fatto la connessione della Tav con lo scalo di Orbassano con conseguenze estremamente dannose in quanto non solo la capacità della linea di accesso resterebbe la metà di quella di valico, ma anche perché il territorio ne soffrirebbe in maniera importante".

In pratica, spiega ancora Cirio, al Piemonte resterebbe solo una sorta di “servitù di passaggio” di una delle più grandi opere infrastrutturali degli ultimi decenni: "Non vorremmo che la Torino-Lione diventasse la Milano-Lione". 

E sulla nomina dei commissari: "Confidiamo che la Torino-Lione, l’Asti-Cuneo e la Pedemontana - di assoluta priorità strategica - siano stati inseriti nell’elenco delle 130 opere per cui il Governo provvederà alla nomina di commissari. In particolare, quello per la Torino-Lione potrà assicurare la realizzazione dell’infrastruttura, ma anche delle opere di accompagnamento, fondamentali per il Piemonte".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento