Rilancio del turismo, a Torino quest'estate la tassa di soggiorno non si paga

Approvato in Consiglio comunale il provvedimento della consigliera Grippo (Pd)

E' arrivata una significativa boccata d'ossigeno per le strutture alberghiere torinesi e anche per i visitatori. Il Consiglio comunale ha infatti deciso che, in seguito all'impatto della pandemia sul turismo, la tassa di soggiorno - nel periodo tra luglio e settembre - non verrà applicata. 

Il provvedimento, proposto dalla consigliera Maria Grazia Gruppo, sostenuta da tutto il Pd e illustrato dall’assessore al Bilancio, Sergio Rolando, vuole essere un chiaro incentivo per riportare i turisti in città e stabilisce le nuove scadenze relative al versamento delle imposte al Comune da parte delle strutture ricettive, in deroga, solo per l’anno in corso, a quanto previsto dal regolamento. Il termine di versamento, relativo al secondo trimestre, è fissato al 15 ottobre 2020 mentre il termine di scadenza per il quarto trimestre è il 15 gennaio 2021, fermi restando gli obblighi dichiarativi trimestrali. Non si pagherà invece la tassa per ciò che riguarda il terzo trimestre. 

"La fase 2 del turismo, su cui ho lavorato incessantemente negli ultimi mesi - ha commentato Grippo - pur dai banchi della minoranza, comincia dunque con un incentivo ai visitatori intenzionati a fermarsi in città questa estate, soprattutto le famiglie. Ma è un incentivo anche per tutte le strutture alberghiere e turistico ricettive che avranno più libertà d'azione nel rendere competitiva la politica dei prezzi e rilanciare la piazza torinese dopo i drammatici mesi del lockdown. Sono contenta che l'amministrazione e la maggioranza di colleghe e colleghi - ha poi concluso -abbiano deciso di appoggiarmi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grippo ha inoltre proposto una mozione di accompagnamento alla delibera - anch’essa approvata dal Consiglio Comunale-, che impegna la sindaca e la Giunta a rimodulare al ribasso l’imposta di soggiorno applicata a carico dei soggiornanti nelle strutture ricettive, per l’anno 2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

  • Elezioni comunali a Venaria Reale: sarà ballottaggio tra Giulivi e Schillaci

  • Elezioni 2020, in 23 comuni del Torinese i cittadini sceglieranno il sindaco e il consiglio comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento