menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raffaele Bianco, assessore di Grugliasco

Raffaele Bianco, assessore di Grugliasco

All'assessore arriva il risultato sbagliato del tampone: "Meno male che sono una persona responsabile"

Prima negativo, poi positivo

È probabilmente soltanto grazie alla responsabilità di Raffaele Bianco, 37enne assessore alla mobilità sostenibile e alla viabilità del Comune di Grugliasco, se oggi nel municipio della cittadina non c'è un boom di contagiati per il coronavirus. Lui è risultato positivo ma i risultati del tampone a cui si era sottoposto avevano dato, in un primo tempo, risultato opposto. Per una giornata, giovedì 24 settembre 2020, così, era tornato a lavorare in municipio in mezzo agli altri prima di ricevere una seconda telefonata dall'Asl To3, che, venerdì 25, lo informava dell'errore e della positività. E adesso decine di dipendenti comunali, che lo hanno incrociato quel giorno, sono stati sottoposti al tampone.

La settimana scorsa si era sentito poco bene, si era messo in auto-isolamento, era anche andato all'ospedale San Luigi di Orbassano (dove gli avevano detto che il tampone non era necessario) ma, continuando a stare male, aveva contattato il suo medico di famiglia e mercoledì 23 aveva fatto un tampone col sistema pit-stop a Collegno. Il primo risultato era stato di negatività.

"Per fortuna - dice Bianco - anche quando sono tornato tra gli altri ho continuato a indossare la mascherina e rispettare il distanziamento, altrimenti non immagino neanche le conseguenze, visto che ho partecipato a riunioni e a un consiglio comunale e c'era perfino chi, sapendo della mia negatività al test, si era seduto apposta vicino a me. Purtroppo, però, ho contagiato mia madre che era in lista per un intervento chirurgico programmato da tempo e attendeva l'esito del mio tampone. Per questo sto valutando se sporgere denuncia".

Chiaramente, tutti coloro che sono entrati in contatto con l'assessore (tra cui il sindaco Roberto Montà) ora sono stati sottoposti a tampone. Sperando che non ci siano stati altri errori di comunicazione, nessuno dovrebbe avere contratto il virus. Bianco, che non ha febbre ma dice di sentirsi "stanco, affaticato e col respiro corto", si è dovuto mettere in isolamento domiciliare per almeno due settimane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento