Mercoledì, 29 Settembre 2021
Attualità Centro / Via Giuseppe Verdi, 10

I 'suoi' studenti cantano ubriachi nella notte e svegliano il vicinato, il prof scrive 50 lettere di scuse

"Quelle feste non si faranno più"

I suoi allievi avevano fatto oltremodo baccano durante la festa organizzata per la fine delle lezioni la sera di venerdì 22 e la notte di sabato 23 giugno 2018, in via Verdi.

E così il professor Alessandro Zennaro, direttore del dipartimento di psicologia dell'Università, ha iniviato 50 lettere ai residenti del civico 10 per scusarsi a nome dell'Ateneo, che nel frattempo aveva ricevuto numerose segnalazioni di protesta.

Il prof non usa mezze parole per quanto accaduto. "Mi è stato riferito - ha scritto in un passaggio della lettera - che già in passato si erano verificati episodi simili e che, in ragione di ciò, il mio predecessore aveva optato per non autorizzare tali manifestazioni. La difficile situazione del corso in laurea in scienze e tecniche psicologiche mi aveva portato ad attribuire fiducia alla rappresentanza studentesca. Evidentemente ho commesso un errore. Chiedo dunque scusa ai condomini per quanto occorso, assicurando che non verranno più autorizzate manifestazioni di tale natura nel cortile di via Verdi 10".

Secondo le proteste, numerosi studenti, completamente ubriachi, si erano messi a cantare canzoni a squarciagola nel cortile svegliando gran parte dei residenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 'suoi' studenti cantano ubriachi nella notte e svegliano il vicinato, il prof scrive 50 lettere di scuse

TorinoToday è in caricamento