Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità

Muore Stefano, l'uomo delle barzellette: tantissimi i messaggi di affetto sui social

Regalava un sorriso

Girava per la città con il suo cartello arancione attaccato al collo: ‘Vendesi barzellette x 5 euro a pacchetto’. Stefano, l’uomo delle barzellette, era capace di regalare a tutti un sorriso. Amava frequentare la zona universitaria e i locali del centro cittadino: con grande garbo si avvicinava agli studenti e ai clienti, in pochi minuti sapeva conquistarli, raccontando loro una delle sue barzellette. Spesso diventava per loro un amico con cui trascorrere qualche momento alla fine di una serata che veniva impreziosita dalla battuta giusta.

Aveva vissuto una vita fuori dagli schemi e molto complicata, ma era riuscito a riscattarsi e nel suo piccolo aveva insegnato a tutti quelli che incontrava la difficile arte di ridere delle piccole cose. Dopo aver raccontato una barzelletta e ottenuto la risata nei suoi occhi brillava la soddisfazione per essere riuscito a far divertire quel pubblico che aveva conquistato: in quel momento realizzava il suo più grande sogno, quello di vivere facendo spettacolo.

In tantissimi torinesi lo ricordano oggi, in una bellissima giornata di sole che sicuramente gli sarebbe piaciuta,  con messaggi pieni di affetto sulle tante pagine social dedicate alla città di Torino.  


“Oh, ci siamo beccati il virus cinese. E meno male, pensa se ci beccavamo l’originale!” Addio Stefano, non so se mi mancheranno più le tue barzellette o le chiacchiere che ci siamo fatti.

Pubblicato da Marcello Poletti su Mercoledì 27 gennaio 2021
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore Stefano, l'uomo delle barzellette: tantissimi i messaggi di affetto sui social

TorinoToday è in caricamento