Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità

Torino, infermieri e medici stamperanno in 3D forchette e spazzole per chi ha lesioni al midollo

Grazie al progetto Hackability

Per la prima volta a Torino il personale sanitario potrà stampare oggetti come forchette, spazzole, pomelli o contenitori. Questo grazie alla stampante 3D che è stata donata all'Unità spinale di Torino grazie al pogretto Tech4Inclusion di Hackability. La prossima settimana altre due stampanti 3D saranno consegnate alle Unità Spinali di Alessandria e Novara.

Il progetto, realizzato grazie alla collaborazione di Deltacom, mira a garantire maggiore autonomia a pazienti che hanno subito una lesione del midollo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'idea - racconta Carlo Boccazzi Varotto, coordinatore di Hackability - è nata parlando con le persone con disabilità, i caregiver, il personale medico e ora sta suscitando interesse da parte di molti ospedali del Paese. Abbiamo chiesto a un nostro amico di pensare una stampante 3D più veloce e più silenziosa delle altre". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, infermieri e medici stamperanno in 3D forchette e spazzole per chi ha lesioni al midollo

TorinoToday è in caricamento