Martedì, 27 Luglio 2021
Attualità Via Pinerolo, 61

Pancalieri, un bel regalo di Natale per i "nonni" del pensionato: arriva lo Spazio degli abbracci

E' un'iniziativa del Soroptimist Club di Torino

Al Pensionato Regina Elena di Pancalieri arriva lo "Spazio degli abbracci". Un'area che garantirà agli ospiti e ai loro famigliari di tornare a vedersi di persona ed abbracciarsi: un regalo che arriva giusto prima di Natale, da parte dell'associazione Soroptimist International d'Italia - Club di Torino, e che verrà inaugurata domenica 20 dicembre alle 11.15. Il pensionato di Pancalieri, al momento covid-free, accoglie così questo innovativo dispositivo in grado di garantire nel contempo sicurezza e maneggevolezza.

Una stanza in Pvc

Lo spazio degli abbracci è costituito da una tenda scorrevole trasparente in PVC, sanificabile e costruita su misura per il vano ricevente, fornita di quattro accessi per le “maniche” posti ad altezze diverse e di un accesso per la parte inferiore della carrozzina che consente all’ospite di avvicinarsi al massimo al parente e di abbracciarlo sia in posizione seduta che in piedi. 

La tenda è stata montata nell’attuale palestrina della struttura e, dopo l’uso, può essere raccolta con un minimo ingombro su un lato per ripristinare l’utilizzo del locale. L’installazione è stata integrata da un sistema interfonico per facilitare il colloquio con i parenti. Il dettagliato protocollo approvato dalla struttura prevede percorsi di arrivo e di uscita totalmente separati e la disinfezione accurata della tenda fra visita e visita. Per accedere alle visite nello Spazio degli abbracci, le famiglie devono necessariamente prenotarsi attraverso il sito dell’Ente, in modo da evitare possibili contatti fra i parenti di nuclei familiari diversi.

Tornare ad abbracciarsi

Secondo l'attuale normativa in vigore per evitare il diffondersi dei contagi da covid, nel pensionato Regina Elena gli incontri tra familiari e ospiti devono avvenire con la raccomandazione di disinfezioni delle mani in entrata e in uscita; la misurazione della febbre; l' uso obbligatorio della mascherina; l'utilizzo dei DPI necessari e i triage telefonici preventivi; il distanziamento e divieto assoluto di contatto fisico. Il tutto sotto la stretta vigilanza da parte di un operatore debitamente formato, che garantisce in ogni caso la privacy della conversazione dell’incontro. 

"Abbiamo reagito quindi con grande entusiasmo e gioia - ha commentato il Direttore del pensionato Regina Elena, Daniele Canavesio - quando il Club di Torino del Soroptimist ha deciso di avviare questo progetto filantropico sul territorio denominato “ Lo spazio degli abbracci”. Ai nostri “nonni” è ricomparso il sorriso, si sono rasserenati e rifrancati in modo importante quando hanno appreso che avrebbero potuto reincontrare di persona i loro familiari e già prima del Natale".

L'iniziativa del Soroptimist Club di Torino

Il Soroptimist è un’associazione mondiale di donne di elevata qualificazione professionale, provenienti dalle diverse aree, che si pone l’obiettivo di agire a favore di una società più giusta e più equa, attraverso progetti locali, nazionali ed internazionali che si traducono in azioni concrete volte al fine di promuovere i diritti umani, il potenziale femminile e l’avanzamento della condizione delle donne. Il Soroptimist International Club di Torino, che si accinge a celebrare il suo 70mo anniversario di fondazione, con questo progetto prosegue l’attività svolta in favore delle persone in condizioni di fragilità e si inserisce altresì nel progetto di difesa dei diritti degli anziani. 

Con lo Spazio degli abbracci, il Soroptimist Club di Torino intende rispondere alla tanto sentita necessità degli ospiti anziani delle RSA e ai loro familiari di incontrarsi: potersi vedere e abbracciare in sicurezza, in questo difficile periodo di isolamento forzato è infatti un'esigenza oltre che un forte desiderio. Per questo motivo sono state individuate le Rsa di Torino e provincia che ne avvertono la necessità e che siano in grado di ospitare e gestire in sicurezza la soluzione più idonea, con particolare attenzione a quelle pubbliche con un alto numero di ospiti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pancalieri, un bel regalo di Natale per i "nonni" del pensionato: arriva lo Spazio degli abbracci

TorinoToday è in caricamento