Emergenza Covid-19: l'amministrazione di Carmagnola sospende o posticipa i pagamenti dei tributi

Il sindaco Gaveglio: "Un atto dovuto alla cittadinanza"

Il Comune di Carmagnola ha deciso, con una delibera, di sospendere o posticipare le scadenze di pagamento di diversi tributi comunali per dare respiro alle famiglie, alle attività e alle imprese che in questo momento si trovano in difficoltà a causa delle chiusure forzate imposte per il contenimento del Coronavirus.

La misura è stata approntata sulla base del D.L. 18/2020 che dispone la sospensione, fino al 31 maggio 2020 dei termini per le attività di accertamento, riscossione e contenzioso da parte degli Enti e sospende inolte i termini per i pagamenti di cartelle e ingiunzioni con scadenza tra l'8 marzo e il 31 maggio 2020.

“La proroga dei termini di pagamento dei tributi comunali - commenta il sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio -: è un atto dovuto per dare un po' di respiro alle famiglie, agli esercizi e alle imprese che stanno affrontando un momento davvero difficile dal punto di vista economico. Abbiamo voluto dare un segnale concreto di vicinanza e di sostegno per incoraggiare tutti ad andare avanti”.

Le scadenze

Oltre a quanto previsto dal decreto, la Giunta ha valutato opportuno introdurre altre forme di ammortizzazione del carico fiscale in capo ai cittadini. Pertanto i termini di pagamento delle diverse imposte comunali sono così differite, salvo valutazioni di altri differimenti in caso di prolungamento della situazione epidemiologica:

- Tosap, Icp: le scadenze di pagamento comprese tra marzo e luglio sono differite al 30 settembre, senza applicazione delle sanzioni per ritardato pagamento;

- Tari anno 2020: tutte le scadenze per le utenze domestiche e non domestiche saranno posticipate con apposita deliberazione di Consiglio Comunale e saranno comunicate appena possibile (indicativamente settembre e dicembre)

- Piani di rientro Imu, Tari, Tosap per le utenze commerciali: il pagamento delle rate concordate è sospeso sino al 30 giugno. Le rate dovranno essere nuovamente corrisposte a partire dal 31 luglio 2020

La Giunta si riserva di valutare altre misure di sostegno a seguito dell'approvazione del rendiconto di gestione 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

Torna su
TorinoToday è in caricamento