Domenica, 16 Maggio 2021
Attualità

Esperimenti sui macachi sospesi dal Consiglio di Stato, Unito: “Ci atteniamo alla decisione”

Le università di Torino e Parma si riservano di approfondire gli aspetti specifici della vicenda nelle sedi opportune

Immagine di repertorio

Il Consiglio di Stato, con un'ordinanza datata 23 gennaio, sospende gli esperimenti sui macachi e ribalta la sentenza del Tar del dicembre scorso. Il Consiglio di Stato ha accolto l'istanza di sospensione cautelare provvisoria dell’esperimento sui macachi dell'Università di Torino presso l'Università di Parma. Esulta la Lav (Lega anti-vivisezione), che si batte da mesi contro questa sperimentazione che avrebbe delle conseguenze sulla vista delle scimmie.

L'ordinanza sospende dunque il decreto di autorizzazione alla sperimentazione sino alla decisione del merito, già fissata dal Tar del Lazio per il 21 aprile 2020. La Direzione generale del ministero della Salute, secondo il massimo organo di consulenza giuridico-amministrativa, non ha provato l'impossibilità di trovare alternative a una sperimentazione considerata invasiva sugli animali. 

La nota stampa delle università di Torino e Parma sul pronunciamento del Consiglio di Stato

In relazione all’ordinanza emessa dal Consiglio di Stato nella quale si dispone la sospensione provvisoria della sperimentazione su sei macachi condotta nell’ambito del progetto LightUp delle Università di Torino e Parma, i due Atenei comunicano che si atterranno a quanto deciso dal Consiglio di Stato rispettandone il pronunciamento e che si riservano di approfondire gli aspetti specifici della vicenda nelle sedi opportune.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esperimenti sui macachi sospesi dal Consiglio di Stato, Unito: “Ci atteniamo alla decisione”

TorinoToday è in caricamento