rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Attualità

Sondaggio Ires 2021: la principale preoccupazione dei piemontesi è quella di non trovare lavoro

Ci si preoccupa di meno delle tematiche ambientali

Gli ultimi dodici mesi sono stati segnati dalla pandemia e hanno contribuito ad aumentare ansie e preoccupazioni. Un sondaggio svolto dall'Ires Piemonte ha indagato su quali sono i principali problemi che a inizio 2021 affliggono i cittadini piemontesi.

Trovare lavoro: un problema da sempre

In testa, manco a dirlo, la difficoltà a trovare lavoro con il 27,1 %: un dato che comunque resta vicino ai numeri delle rilevazioni del 2020 quando erano al 27,8%, e che non accenna a calare viste anche le restrizioni imposte dall'emergenza sanitaria a molte attività economiche. A questo proposito è bene ricordare che la pandemia ha colpito attività, quali ad esempio il turismo e la ristorazione, che avevano resistito bene alla lunga crisi economica degli anni precedenti. Non a caso tra categorie che esprimono maggiore timore per il lavoro, oltre ai giovani e ai disoccupati, compaiono nel 2021 i commercianti. 

Cresce la preoccupazione per la solitudine

A seguire i piemontesi si preoccupano per la criminalità e la sicurezza (22,8%); l'inquinamento 21,8% e la tassazione elevata, al 21%. Nel complesso, comunque, rispetto al 2020 diminuisce la preoccupazione per ogni motivo salvo la solitudine (da 9 a 11,3%), altro aspetto che può essere facilmente collegato alla riduzione dei contatti personali imposta dalla pandemia; le preoccupazioni ambientali, tra cui quelle per l'inquinamento e il cambiamento climatico, sono quelle che diminuiscono di più. Forse perchè considerate 'più lontane' dalla quotidianità dell'ultimo anno. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondaggio Ires 2021: la principale preoccupazione dei piemontesi è quella di non trovare lavoro

TorinoToday è in caricamento