Torino, dallo smart working la soluzione (post Covid) per la rigenerazione urbana

Un progetto innovativo

immagine di repertorio

Flessibilità, telelavoro, condivisione di spazi e di esperienze. Il dramma del Coronavirus, durante la lunga fase del lockdown, ha imposto un'accelerazione ad una nuova dimensione del lavoro.

Fin dagli anni '90 si è parlato di sfruttare la tecnologia e di proporre forme di lavoro più agile, ma questa idea si è sempre scontrata con la mentalità restia al cambiamento di numerose realtà aziendali del nostro Paese.

Ora, complici i mutamenti che saranno necessari per superare l'era post-Covid, si ha l'obiettivo di creare luoghi di lavoro innovativi che siano salutari, sicuri e di contrasto all’inquinamento.

Da Torino, Ultradistrict Living Lab, sta promuovendo un progetto. Si tratta di condividere gli spazi di lavoro (coworking) e, attraverso un'app, mettere in rete i servizi offerti ai lavoratori (coworkers) che vorranno usufruirne in condivisione.

Uno strumento interattivo che permetterà all’utente di geolocalizzare tutti i luoghi di lavoro condiviso presenti in città, in modo da scegliere quello più adatto alle proprie necessità nel lungo e nel breve periodo. L’app rileva lo spazio coworking più vicino alla propria abitazione o alle esigenze di giornata e indica:

  •  la capienza;
  • la tipologia e il costo;
  •  il numero di presenze al suo interno;
  •  la disponibilità di parcheggio;
  • le modalità di spostamento eco-sostenibile;
  • la possibilità di prenotare in tempo reale una stanza, una postazione o anche solo la sala riunioni per il tempo necessario.

Smart working e rigenerazione urbana: il progetto di Ultradistrict Living Lab

 Alla base del progetto ci sarà la piattaforma digitale Ultra App, che sarà lanciata nei prossimi mesi. Grazie all’app i coworkers, così come i cittadini potranno conoscere le differenti risorse presenti nei singoli quartieri, dagli asili e le attività per i bambini alle soluzioni di mobilità sostenibile, dalle opportunità per il tempo libero all’offerta sportiva e artistica, dalle proposte di riqualificazione green agli spazi disponibili per iniziative ed eventi, fino ai locali per il pranzo e l’aperitivo, i negozi di alimentari, dogsitter, babysitter, parrucchieri e molte altre attività utili.

In questo modo potranno organizzarsi al meglio, gestire gli spostamenti in modo intelligente, costruire nuove relazioni e contribuire concretamente all’economia delle piccole realtà del quartiere, contribuendo a creare un virtuoso network territoriale. 

Altro punto cardine del progetto Ultradistrict è il concept Ultrahabitat, finalizzato alla conversione di edifici ad uso ufficio in chiave innovativa e sostenibile, anche nel rispetto delle nuove normative imposte da Covid19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attualmente il coworking diffuso coinvolge già cinque realtà torinesi. Oltre a Ultraspazio, sono presenti anche Spazi Inclusi, l’albergo Golden Palace in Via Arcivescovado, la versatile Sala Tabacchi dello studio di architettura Ata nel quartiere San Salvario in Via Belfiore, il dinamico e luminoso loft Out Of Office dell’agenza di comunicazione Bellissimo in Via Regaldi 7.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento