Nomadi abusivi in corso Cosenza: dal Comune arriva l'ordinanza di sgombero

La presenza delle famiglie rom è da tempo motivo di tensioni

Il Comune dice no agli accampamenti al parcheggio accanto ai Giardini Ferruccio Novo. In seguito alle proteste dei residenti che dal 2017 mal tollerano l'insediamento in zona di alcune famiglie nomadi, con bambini, la sindaca Appendino ha emesso un'ordinanza che vieta nell'area su corso Cosenza, lo stazionamento abitativo con veicoli di qualsiasi tipologia, fino al 31 dicembre 2019.

Un provvedimento contro il degrado

Un provvedimento volto a "prevenire situazioni di grave incuria e degrado": uno dei motivi principali che da tempo, spinge gli abitanti in zona a far sentire la loro voce con decine di segnalazioni, la partecipazione a diverse proteste in strada e con una raccolta firme. Una situazione quella ai Giardini che in diverse occasioni è stata motivo di tensione non solo tra residenti e persone accampate ma anche tra gruppi di estrema destra e chi invece si è mostrato solidale e favorevole all'integrazione nel quartiere delle famiglie rom.

Ora però con l'ordinanza il Comune ha preso una posizione. Soddisfatto del provvedimento, Silvio Magliano, capogruppo in Comune dei Moderati che si erano schierati dalla parte dei residenti, spingendo per tentare di arginare il problema: "Gli appelli dei Moderati, in Circoscrizione e in Comune, sono stati accolti - ha dichiarato -. Grazie all'assessore Finardi per aver dato ascolto alle richieste nostre e dei residenti. Ora nei giardini Ferruccio Novo e nella zona circostante si potranno ripristinare condizioni di vivibilità per tutti".

Una sistemazione dignitosa

Anche per gli stessi nuclei familiari nomadi e soprattutto per i loro bambini del cui futuro per ora non è ancora dato sapere: " Mi auguro - ha aggiunto Magliano - che per le famiglie accampate si trovi una sistemazione dignitosa e degna di questo nome, dotata di quei servizi e di quelle infrastrutture che ovviamente non esistono in un giardino pubblico. Mi auguro che minori non debbano più stare, e magari sdraiarsi, in mezzo a una strada, come abbiamo visto in questi mesi. Manterrò alta l'attenzione - ha concluso - e verificherò che l'ordinanza sia rispettata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento