rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità Lingotto

A settembre riaprono "le scuole del futuro", non solo a studenti e insegnanti ma anche alla comunità

Terminata la riqualificazione alla Enrico Fermi e alla Giovanni Pascoli

Apriranno le loro porte a settembre, ad alunni, insegnanti ma anche alla comunità, le "scuole del futuro". Gli istituti secondari di primo grado Enrico Fermi al Lingotto e Giovanni Pascoli a Cit Turin, dopo un anno di lavori, sono pronti, secondo il progetto "Torino fa scuola" sostenuto dalla Fondazione Agnelli e dalla Compagnia di SanPaolo, in collaborazione con la Città di Torino e la Fondazione per la Scuola. Il costo complessivo dell'intervento è stato di 11 milioni di euro. 

I nuovi istituti, riqualificati secondo un'ottica contemporanea, ripensando completamente gli stabili esistenti dal punto di vista architettonico e didattico, si apriranno anche alla comunità. Le scuole diventano una sorta di centro civico, con una biblioteca e un'emeroteca a disposizione dei cittadini. Anche le palestre potranno accogliere eventi al di fuori dell'orario scolastico. Grande attenzione è stata data alla rimodulazione degli spazi esterni, fra giardini e terrazze. Non mancheranno poi una caffetteria e le aule all'interno sono state studiate come spazi flessibili, tematici e modulari.

Il progetto di riqualificazione della scuola media Fermi è stato realizzato dallo studio BDR Bureau e ingegnerizzato dallo studio Sintecna; quello dell'istituto Pascoli è stato curato da Archisbang e Area Progetti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A settembre riaprono "le scuole del futuro", non solo a studenti e insegnanti ma anche alla comunità

TorinoToday è in caricamento