Scuola e norme anti contagio, da settembre gli istituti torinesi condivideranno gli spazi

L'assessore Di Martino: "Garantiremo l'attività scolastica fin dai primi giorni della ripresa"

Le scuole che sono dotate di più spazi li doneranno ad altre che invece non ne hanno. È questo in linea di massima il principio che il Comune di Torino seguirà cercando di ovviare al problema della mancanza di aule, affinché si possano rispettare le norme di distanziamento sociale per evitare i contagi da covid, richieste dal Governo in questa emergenza sanitaria.

"Si darà priorità agli spazi interni nelle varie scuole, considerato che molte di esse ne hanno da 'donare' ad altre scuole più piccole. Se poi questa 'solidarietà' tra le scuole non basterà a coprire le necessità dettate dalle regole di distanziamento sociale e dai calcoli dell'algoritmo che stiamo usando, si farà ricorso a spazi esterni opportunamente ripensati per essere più vicini alle esigenze dei ragazzi".

Lo ha detto l'assessora all'Istruzione del Comune di Torino, Antonietta Di Martino al termine del percorso di 8 conferenze di servizi concluso ieri, mercoledì 22 luglio, tra la Città, l'Ufficio scolastico regionale e le Circoscrizioni per conoscere le esigenze dei singoli istituti. In ogni caso il Comune ha già ricevuto molte offerte da vari enti e associazioni di spazi da adeguare all'attività scolastica .

"Dei 168 plessi scolastici della scuola dell'obbligo - ha aggiunto l'assessora in un incontro stampa insieme alla dirigente dell'Ufficio scolastico Tecla Riverso e alla dirigente scolastica Elena Cappai - senza considerare le scuole dell'infanzia, sulle quali aspettiamo ancora le linee guida dal ministero, 53 hanno spazi da 'prestare' alle altre scuole che noi cercheremo di usare al meglio per fare il minor ricorso possibile a spazi non scolastici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento solo 13 scuole hanno fatto richiesta di spazi esterni: "Stiamo cercando e individuando tutti gli spazi necessari per garantire lo svolgimento dell'attività scolastica fin dai primi giorni della ripresa a settembre". Il Comune di Torino investirà 1,8 milioni di euro per l'adeguamento dei suoi istituti scolastici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Elezioni comunali 2020 a Moncalieri: Montagna trionfa al primo turno

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

  • Elezioni comunali a Venaria Reale: sarà ballottaggio tra Giulivi e Schillaci

  • Elezioni 2020, in 23 comuni del Torinese i cittadini sceglieranno il sindaco e il consiglio comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento