rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità Collegno / Via Pianezza, 148

Scioperano gli addetti a pulizie e accoglienza dei tre colossi del fast-food di Torino e provincia: "senza mascherine e straordinari non pagati"

Domani protesta davanti al Burger King di Collegno

Giovedì 30 dicembre 2021 di sciopero per i lavoratori della "Gado Group Italia srl", azienda che si occupa della gestione delle pulizie, del servizio accoglienza, del magazzino e del lavaggio pentolame per le catene di ristorazione fast food "Burger King", "McDonald's" e "Roadhouse" di Torino e cintura non si vedono riconoscere diritti e la giusta retribuzione per le ore svolte.

L'azienda, infatti, non sta riconoscendo il livello contrattuale previsto dal Contratto collettivo nazionale di lavoro, non paga le numerose ore di straordinario svolte né la maggiorazione relativa al lavoro notturno. "E, come se non bastasse, non concede ferie, permessi o riposi, non corrisponde gli assegni familiari e non consegna i dispositivi di protezione individuale", denunciano dalla Filcams Cgil.

"I lavoratori prestano servizio per più di 60 ore settimanali a testa, sono impegnati, da diversi anni, in mansioni che assicurano alla committenza un servizio essenziale, soprattutto in un periodo in cui tutto ciò che attiene alla pulizia, alla sanificazione ed al controllo dei green pass riveste un'importanza fondamentale. Con il loro lavoro, fianco a fianco con i dipendenti diretti, contribuiscono al buon andamento dei ristoranti. Burger King, McDonald's e Roadhouse non riconoscono l'importanza delle loro mansioni, pensano solo ad aumentare il profitto, scaricando i costi attraverso l'uso improprio del lavoro in appalto e disinteressandosi ai diritti di questi lavoratori e pensando sempre e solo ai subappalti al massimo ribasso".

Per questo motivo, domani verrà indetto un presidio davanti al Burger King di Collegno, in via Pianezza, dalle 12 alle 15. Un sito scelto non a caso, visto che proprio quel ristorante, a seguito di un controllo dell'Ispettorato del Lavoro, per accertare le irregolarità denunciate, "non sta consentendo di lavorare a due lavoratori di Gado Group, violando i diritti di questi lavoratori e considerandoli come merce usa e getta".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioperano gli addetti a pulizie e accoglienza dei tre colossi del fast-food di Torino e provincia: "senza mascherine e straordinari non pagati"

TorinoToday è in caricamento