Lunedì, 25 Ottobre 2021
Attualità

Sanità: il Piemonte retrocede nei Lea, ma è colpa dei dati trasmessi in ritardo

L'ex assessore Saitta: "Un fatto grave"

Dopo sei anni in vetta, il Piemonte, a livello nazionale, precipita nella classifica dei Lea, i Livelli essenziali di assistenza, ossia i parametri che misurano l'efficienza e la qualità dei servizi sanitari. Secondo i dati relativi al 2019, la nostra regione è scesa infatti di 30 punti: dai 218 punti dell'anno precedente ai 188. E scivola dalla cima a metà classifica, ultima fra le regioni del Nord Italia. Salgono infatti in testa Veneto e Toscana (222 punti), seguiti da Emilia Romagna (221), Lombardia (215), Marche (212), Umbria (211), Liguria (206), Abruzzo, Lazio e Puglia. Solo dopo arriva il Piemonte. 

'Un'indolenza burocratica'

Pare però che questa posizione infelice sia dovuta non tanto a un peggioramento delle cure fornite dalla Regione Piemonte ai suoi residenti, quanto a una sorta di incidente: si tratterebbe in sostanza di un ritardo nella trasmissione dei dati.  Secondo il documento della Direzione generale della programmazione sanitaria del ministero "“il punteggio, in peggioramento rispetto all’anno precedente, e? dovuto in particolar modo alle carenze informative, quali l’insufficienza della qualità? dei flussi informativi, integrate solo successivamente alla data di chiusura della valutazione della griglia Lea”. Un''indolenza burocratica' dunque che ha portato allo slittamento della regione a metà graduatoria e che il Piemonte ora paga in termini di attrattività, chiaramente in ambito sanitario.

"Fatto grave"

"La retrocessione della sanità piemontese nella classifica nazionale è grave - ha commentato Antonio Saitta, ex assessore alla Sanità nella precedente Giunta Chiamparino - Anni di duro lavoro per fare riconoscere dal Ministero della Salute la qualità del sistema sanitario piemontese sono stati vanificati dalla negligenza e sciatteria dell’attuale governo regionale. Negli ultimi anni il Piemonte è stata nel gruppo di testa delle Regioni con la migliore sanità, ora è in fondo alla classifica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: il Piemonte retrocede nei Lea, ma è colpa dei dati trasmessi in ritardo

TorinoToday è in caricamento