rotate-mobile
Attualità San Salvario / Via Principe Tommaso

Mamma anatra e i suoi piccoli tornano al Valentino, "scortati" dalla polizia municipale e dai cittadini

I pulcini erano nati su un balcone

Fermi tutti: passano mamma anatra e i suoi nove anatroccoli. Uno spettacolo della natura insolito nella trafficata e frenetica Torino,  al quale però molti passanti ieri, martedì 12 maggio 2020, nel quartiere di San Salvario, hanno avuto la fortuna di assistere. In via Principe Tommaso, gli agenti dell'VIII Sezione San Salvario-Cavoretto-Borgo Po della polizia municipale, con la collaborazione di alcuni cittadini, sono infatti intervenuti per salvare la famigliola di anatre.

Nei giorni scorsi, probabilmente approfittando dell’insolita assenza di traffico a seguito della quarantena imposta dall'emergenza Covid-19, mamma anatra si era avventurata in via Valperga Caluso dove aveva depositato e successivamente covato nove uova su un balcone, dando poi alla luce i teneri pulcini.

anatre famiglia (1)-2

La fine del lockdown e la successiva ripresa del traffico veicolare però, devono aver fatto cambiare idea a mamma anatra che ha deciso di ritornare all'ambiente naturale, sicuramente più tranquillo e più adatto a lei e ai suoi piccoli. Nel pomeriggio di ieri quindi, insieme a tre dei nove anatroccoli, ha abbandonato il nido scendendo in strada. Ma in questa fase 2 le macchine hanno ripreso a circolare in maniera quasi regolare e la tenera famigliola ha avuto bisogno di un aiuto.

Niente paura, i torinesi non hanno esitato a mettersi a disposizione di questo piccolo miracolo della natura. I vigili hanno recuperato gli altri sei piccoli rimasti sul balcone e, con l'aiuto di alcuni residenti, hanno scortato la nidiata insieme a mamma anatra, fino al Parco del Valentino. Qui la famigliola ha raggiunto il Po dove finalmente i pulcini hanno potuto cimentarsi nel loro primo bagnetto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma anatra e i suoi piccoli tornano al Valentino, "scortati" dalla polizia municipale e dai cittadini

TorinoToday è in caricamento