rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità

Torino, scatta l’ora dei saldi: tra regole covid e voglia di concedersi un regalo

Saldi in zona gialla

Mercoledì 5 gennaio 2022 in Piemonte iniziano i saldi invernali che finiranno dopo otto settimane. Secondo i dati di Ascom Confcommercio Torino e provincia in cima alle scelte delle famiglie torinesi ci sono capi di abbigliamento e prodotti tecnologici, magari acquistati nel negozio “sotto casa”, spendendo in media 150-200 euro a nucleo familiare. 
 
Un torinese su tre, rivela Ascom, premierà il negozio sotto casa dove troverà al prezzo di saldo il prodotto di cui ha rimandato nel tempo il momento dell'acquisto. “Nonostante le proposte promozionali largamente anticipate dalle grandi catene commerciali, e gli acquisti del Black Friday, rimane la propensione dei torinesi a concedersi un regalo di moda e soddisfare un desiderio dopo tante restrizioni anche se sicuramente potranno pesare i costi energetici, la mancata ripresa dei consumi e il timore del dilagare della variante Omicron”, rivelano dall’Ascom.

“Nonostante i giustificati timori per il quadro economico e sanitario, i saldi sono ancora una buona opportunità per i consumatori e per gli operatori che rinunciano ai margini di guadagno, nell’auspicio però, che possano aiutare a ritrovare una stabilità di cui tutti abbiamo bisogno – dichiara Maria Luisa Coppa presidente Ascom Confcommercio Torino e provincia e presidente Confcommercio Piemonte-. I dati ci segnalano ancora un anno parzialmente in negativo rispetto al 2019 dovuto ai rincari e all’inflazione ma i prossimi mesi potrebbero essere anche quelli della svolta, con la diminuzione del pericolo sanitario e una ritrovata fiducia dei consumatori e degli imprenditori”.

Saldi in zona gialla in Piemonte

Da lunedì 3 gennaio il Piemonte è in zona gialla e proprio in occasione delle vendite di fine stagione Ascom ricorda brevemente le regole basilari per un acquisto sicuro presso i punti vendita:  

  • Disinfezione delle mani: obbligo di igienizzazione delle mani con soluzioni alcoliche prima di toccare i prodotti.
  • Mascherine: obbligo di indossare la mascherina fuori dal negozio, in store e anche in camerino durante la prova dei capi.
  • Numero massimo di clienti in store: obbligo di esposizione in vetrina di un cartello che riporti il numero massimo di clienti ammessi nei negozi contemporaneamente.
     
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, scatta l’ora dei saldi: tra regole covid e voglia di concedersi un regalo

TorinoToday è in caricamento