Stasera in TV "Il Saggio", il documentario torinese sul lockdown che guarda al futuro

Dove vederlo

"Rimaniamo forti, restiamo tutti uniti, perché in fondo non siamo mai soli": è con questo appello che si conclude il trailer de "Il Saggio", il documentario torinese sul lockdown che andrà in onda stasera, venerdì 20 novembre, alle ore 21.30 su BOM Channel, canale 68 del digitale terrestre (in replica martedì 24 novembre alla stessa ora). 

Il documentario è prodotto e diretto dal torinese Ivan Pascal Sella. Per un'ora, le immagini ci portano a rivivere il primo sconvolgente lockdown in Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non è passato troppo tempo da quando abbiamo visto stravolgere le nostre vite. Il mondo ci sembrava essersi fermato di fronte a una crisi senza precedenti. La realtà comoda e confortevole in cui eravamo sempre vissuti era cambiata, e con essa le nostre abitudini" racconta una voce fuoricampo. Una voce che parla al pubblico, ma che sembra rivolta soprattutto al futuro, a quando le generazioni che verranno si informeranno su quello che è successo nel 2020, l'anno del covid-19. 

Il 31enne regista torinese, infatti, ha voluto esprimere la sua visione sul modo in cui l’emergenza sanitaria Coronavirus ha segnato la vita degli italiani. Cambio di abitudini, utilizzo di dispositivi che, fino a pochi mesi fa, erano ad uso esclusivo di medici ed infermieri. Un documentario dallo stile futuristico distribuito nel circuito di festival nazionali ed internazionali. Il racconto di emozioni e disagi emotivi vissuti oggi che segneranno la vita delle future generazioni.

il saggio documentario fotogramma-2

"Cosa mi ha spinto a creare questo documentario? Beh, l’emozione che ho vissuto sui balconi in questi mesi di lockdown. Il riconoscimento delle persone che applaudivano per il lavoro svolto dai medici e dalle forze dell’ordine. Vedere l’emozione che univa le persone e la fratellanza che legava tutta la popolazione italiana in un unico obiettivo: uscirne insieme. Ho visto persone di vari stati sociali e di varie età dare forza a qualcuno distante da noi tutto questo mi ha dato lo stimolo giusto. Ma per esprimere quelle emozioni che provavo mi servivano molte persone ed è per questo che ho deciso di coinvolgere molti italiani, da personaggi famosi a comuni cittadini, sparse in tutto il Bel Paese". Con queste parole Ivan Pascal Sella presentava il film a maggio, prima che la seconda ondata attualmente in corso mostrasse una recrudescenza anche nei sentimenti dei cittadini spossati da mesi di restrizioni e difficoltà economiche e sociali. 

locandina il saggio documentario-2

A questo doc-futuristico hanno preso parte non solo personaggi famosi, ma gente comune di tutta la penisola. Da nord a sud, da est ad ovest, hanno raccontato con una clip ciò che stavano provando, le emozioni, le sensazioni, i disagi. Tutto diretto da Ivan Pascal Sella con la collaborazione dell’associazione culturale Vena Artistica di Vittoria Adamo, che si è occupata del casting.

La locandina del documentario è stata affidata alla brillante creatività dell'agenzia di comunicazione Involucra. A prendere parte oltre 70 personaggi noti italiani tra cui: Greta Tedeschi, Franco Neri, Edoardo Mecca, Giulio Base, Gianluigi Nuzzi, Cristina Chiabotto.

Ad esprimere ancora una volta l’animo del regista è la sua spiegazione del titolo di questo emozionante documentario: "Non potevo usare titolo migliore di "Il Saggio" per esprimere il mio lavoro. La parola saggio in italiano ha molteplici significati: è un tema, una persona che ne ha vissute molte di vicissitudini ed è cresciuto. Il saggio è colui che ti insegna la vita attraverso le sue esperienze. Ma non solo anche una voce o una musica possono essere sagge".

Un viaggio nell’animo del regista e nella sua visione di come sarà il mondo in un futuro non troppo lontano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento