Alla mostra di Leonardo c'è Amico: il robot che disegna la Gioconda

Un prototipo realizzato da Comau

Si chiama Amico il robot che disegna la Gioconda. Alla mostra appena inaugurata al Mastio della Cittadella, “Leonardo da Vinci – i volti del genio”, che si potrà visitare fino al 31 maggio 2020, I visitatori potranno vedere lo straordinario prototipo della Comau all'opera.

A conclusione dell’anno dedicato alle celebrazioni del  cinquecentenario della morte del grande maestro, il robot sarà operativo nello spazio dedicato all’azienda torinese del gruppo Fca, leader nell’automazione industriale e nella robotica. Nello specifico, si tratta del concept di robot umanoide basato su tecnologia Racer 3, che mette a servizio dell’arte le sue capacità tecniche – come l’estrema precisione – disegnando la “Gioconda” su una tavola grafica.

"Nell'arte di Leonardo - ha commentato Maurizio Cremonini, responsabile Marketing di Comau - si possono scorgere i prodromi della progettazione ingegneristica, del genio che ha permesso lo sviluppo di molte tecnologie presenti, in forma diversa, ancora oggi".
  

Chi si recherà a vedere la mostra, potrà anche vedere l’esoscheletro “Mate” realizzato da Comau con l’obiettivo di alleviare l’affaticamento durante lo svolgimento di compiti che impongono il mantenimento delle braccia sollevate per lunghi periodi di tempo, migliorando così anche la qualità dell’attività lavorativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Zona Arancione: estesa apertura negozi, maggiori controlli, dentro e fuori, nei centri commerciali

Torna su
TorinoToday è in caricamento