Attualità

Coronavirus, nuove norme per la riapertura di bar e ristoranti: dehors più grandi e vie pedonalizzate

La tassa di occupazione del suolo pubblico potrebbe diventare gratuita

Nuove aree pedonali, dehors più grandi e ridotta o addirittura gratuita tassa di occupazione del suolo pubblico per gli esercenti di locali, bar e ristoranti. Ai tempi del Coronavirus il Comune deve prendere atto delle difficoltà del settore che, come molti altri, in queste settimane è stato obbligato alla chiusura forzata e che nel mese di maggio, con ogni probabilità, tenterà una ripartenza.

L'assessore al Commercio Alberto Sacco ha annunciato che sono allo studio, in accordo con le associazioni di categoria, nuovi provvedimenti utili alla ripartenza del settore. Per garantire la sicurezza, limitando magari la movida e consentendo comunque agli imprenditori di ricominciare a lavorare.

Si sta infatti valutando la possibilità di rendere gratuita o notevolmente ridotta la tassa di occupazione di suolo pubblico, sulla base degli incentivi governativi, o di valutare nuove aree pedonalizzabili, in relazione all’eventualità di poter ampliare la superficie dei dehors, in modo tale da consentire la riapertura di bar e ristoranti, evitando assembramenti e attenendosi alle misure di sicurezza di contenimento da contagio.

Il Consiglio comunale di lunedì 20 aprile ha approvato inoltre la norma che disciplina in modo "snello" l'installazione dei dehors, agevolando così gli esercenti. Con la delibera, passata con 38 voti a favore e 1 di astensione, è stata approvata anche la mozione di accompagnamento proposta dalla consigliera Federica Scanderebech con cui ha espresso la necessità di valutare tutti gli interventi che possono essere messi in atto a sostegno degli imprenditori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nuove norme per la riapertura di bar e ristoranti: dehors più grandi e vie pedonalizzate

TorinoToday è in caricamento