Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Il grande cuore di Ciriè: oltre 300 i "regali sospesi" raccolti dai commercianti per i meno fortunati

Un'iniziativa solidale che nelle festività è stata recepita con entusiasmo dai cittadini ciriacesi

Sono stati raccolti oltre 300 "regali sospesi" dagli esercizi commerciali di Ciriè, durante le festività natalizie, nell'ambito dell'iniziativa "Un regalo per te". Il progetto ha coinvolto la città in una bella avventura all'insegna della solidarietà e dell'attenzione verso i meno fortunati e i ciriacesi non sono certo rimasti insensibili. Sono molti infatti i residenti che più di altri stanno affrontanto un periodo di grande difficoltà e che, grazie a questa idea, hanno potuto festeggiare con un sorriso in più il Natale e l'Epifania. 

Tanti regali ai bambini

La generosità è stata grande soprattutto verso i bambini, ai quali è stato destinato il maggior numero dei regali sospesi, in particolare alla fascia tra i 5 e i 15 anni: i giocattoli l'hanno fatta da padrone, ma non sono mancati i libri e gli articoli di abbigliamento. Ma i ciriacesi hanno pensato anche ai neonati, alle donne in attesa e in generale ai concittadini adulti. Nel dettaglio, il 38% del totale dei doni sospesi è costituito da articoli per bambini, il 26% da articoli di cartoleria e oggettistica, il 12% da abbigliamento, il 9% da libri, il 5% da articoli per l’igiene e profumeria, un altro 5% da generi alimentari, il 5% da articoli per la casa.

Grande entusiasmo e adesione

"Ancora una volta Cirié ha dimostrato di saper affrontare le difficoltà con concretezza, con attenzione e rispetto verso i ciriacesi meno fortunati - ha dichiarato il sindaco Loredana Devietti - Abbiamo voluto lanciare questa iniziativa, nel periodo prenatalizio, contando sulla solidarietà dei nostri cittadini e le nostre aspettative non sono state disattese: la reazione è stata di grande entusiasmo e adesione, sia da parte degli esercenti che da parte dei clienti. Per questo vorrei ringraziare ancora una volta tutti coloro che hanno contribuito, con un regalo o con la loro attività nella gestione del progetto, alla buona riuscita di questa bella iniziativa, che speriamo si possa ripetere negli anni".

E ha concluso: " Il Natale 2020 è stato molto particolare, non lo dimenticheremo, ma ogni Natale dovrebbe essere occasione per dedicare un pensiero e un'azione concreta, a chi è meno fortunato di noi. Un dono fatto con il cuore fa felice chi lo riceve, ma porta gioia anche a chi dona con autentica generosità."

Ingrediente fondamentale per la buona riuscita dell'iniziativa " è stata la grande collaborazione offerta dai volontari di Radio Emergenza Base Sierra, Lions Club Ciriè D'Oria e Rotaract che, insieme alla Caritas, hanno curato gli aspetti logistici, l'assegnazione e la distribuzione dei pacchi dono. I beneficiari sono stati individuati dalla Caritas ciriacese, con la collaborazione della San Vincenzo, della Fondazione Troglia e del Centro per la Famiglia del Cis, delle scuole dell'infanzia Chiariglione e Olivetti Masera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande cuore di Ciriè: oltre 300 i "regali sospesi" raccolti dai commercianti per i meno fortunati

TorinoToday è in caricamento