Attualità

Natale 2020, negli ospedali torinesi arrivano pandori, piante e mascherine: i doni

Per chi affronta in prima linea la pandemia, ma non solo

Stelle di Natale all’Ospedale Santa Croce

Tanti sono i regali che stanno arrivando agli ospedali torinesi da aziende, calciatori, cittadini e istituzioni. I destinatari sono i dipendenti, ma in alcuni casi anche i ricoverati.

Nei giorni scorsi il difensore olandese della Juventus, Matthijs de Ligt, assieme alla sua compagna ha fatto visita ai pazienti del reparto di Oncoematologia pediatrica dell'ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Ai piccoli il calciatore ha portato regali e magliette della Juventus.

La Guardia di Finanza di Torino, invece, ha consegnato 40.000 mascherine all'Ospedale “Amedeo di Savoia” di Torino (di queste 8.000 di tipo FFP2). Serviranno agli operatori sanitari impegnati in prima fila nel contrasto all’emergenza epidemiologica.   

Tra le iniziative di solidarietà si segnala anche quella di Coldiretti e Impresadonna Moncalieri che hanno donato al personale sanitario dell’Ospedale Santa Croce 160 buoni per il ritiro di altrettante Stelle di Natale. “Un dono dei produttori a coloro che si impegnano quotidianamente in questa emergenza – ha detto il presidente di Coldiretti Moncalieri, Fabrizio Galliati -. Ringrazio il Comune per aver creato questa occasione e donnaimpresa per aver avuto l’idea. Ringrazio anche i produttori che hanno voluto donare le stelle di Natale in un momento di difficoltà diffusa ma che vuole essere un segno di speranza per una veloce ripresa”. 

Per questo Natale 2020, che cade in un momento di estrema emergenza sanitaria, Paluani ha deciso di dedicare l’ultima sfornata di pandori agli staff delle Terapie Intensive di tutta Italia impegnati nella lotta al Coronavirus. L’iniziativa vede coinvolte diverse Strutture Ospedaliere da Nord a Sud. A Torino le destinatarie di questo gesto sono state due strutture della Città della Salute: l’ospedale Infantile Regina Margherita e l’ospedale Molinette. Il Pandoro è stato accompagnato da una lettera di ringraziamento: “Il Natale è da sempre simbolo di gioia e condivisione. Noi di Paluani vogliamo esprimere la nostra vicinanza e gratitudine a tutti voi medici, infermieri, tecnici e assistenti, che lottate in prima linea durante questa emergenza che si protrae anche in questo periodo di festa, portandovi in dono gli ultimi Pandori sfornati nella nostra grande Pasticceria. Con questo piccolo gesto speriamo di portare un pizzico di atmosfera di Natale nelle corsie dell’Ospedale e, attraverso il profumo del nostro Pandoro, regalarvi un momento di gioia tra le difficoltà che quotidianamente state affrontando per noi tutti. Con la speranza e l’augurio che il 2021 coincida non solo con il nostro Centenario, ma anche, e soprattutto, con il ritorno della Serenità nei cuori di tutti”.

I Pandori Paluani pronti per la donazione-3

+++Notizia in aggiornamento+++

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale 2020, negli ospedali torinesi arrivano pandori, piante e mascherine: i doni

TorinoToday è in caricamento