Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità

Fotoreporter morto di covid, gli amici lanciano una raccolta fondi per salvare la sua gattina malata

Fabio, poco prima del suo ricovero, aveva tolto dalla strada la bestiola a cui si era particolarmente affezionato

Bimba ha ancora bisogno di cure

Bimba ha bisogno di aiuto. Fabio Artesi, il fotoreporter sfortunato che, contagiato dal coronavirus, dopo lunghe settimane di sofferenza in ospedale, non ce l'ha fatta, prima del suo ricovero aveva salvato dalla dura vita di strada una gattina malata e se n'era preso cura. Bimba è già stata operata una volta ma ha bisogno di un altro costoso intervento e Fabio, che amava le persone - faceva parte della squadra dei giornalisti torinesi e con partite di calcio di beneficenza aveva contribuito a raccogliere fondi in particolare per la piccola Bea Naso - ma anche gli animali, avrebbe sicuramente fatto di tutto per darle un'altra possibilità. Gli amici, ora che lui non c'è più, hanno attivato una raccolta fondi, diffusa in questi giorni sui social, per curare e salvare la bestiola. 

“Non respira bene, come me” si sforzava di scherzare Fabio nei suoi ultimi messaggi di WhatsApp agli amici, dall’ospedale. E ora sarebbe felice di sapere che la sua gattina sfortunata, che grazie a lui si è già salvata una volta, ce la farà. Per donare e aiutare Bimba è possibile farlo tramite carta di credito o Paypal (cavaliere.fab@gmail.com) oppure con un bonifico ( iban IT11Y0200801030000003343455). Anche un piccolo aiuto può contribuire a salvarle la vita. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fotoreporter morto di covid, gli amici lanciano una raccolta fondi per salvare la sua gattina malata

TorinoToday è in caricamento