rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Attualità

A rischio il servizio pulizie di bus tram e metropolitana: i sindacati annunciano lo stato d'agitazione

GTT ha deciso di cambiare l'appalto e di ridurre le ore dedicate a questa attività

Il servizio pulizie sui mezzi pubblici torinesi è a rischio. Il Gruppo Torinese Trasporti (GTT) ha deciso di cambiare l'appalto e di ridurre le ore dedicate a questa attività: i sindacati non ci stanno e proclamano lo stato di agitazione, annunciando azioni di protesta nei prossimi giorni. Secondo Fast Alas Piemonte infatti, la prossima azienda che si aggiudicherà l'appalto pulizie taglierà del 30-35% il monte ore per gli addetti, comportando così, in un periodo storico in cui pulizia e igiene non dovrebbero essere accantonate, rischi sanitari per gli utenti e dipendenti.

"In epoca di covid, fare appalti al ribasso,mette a repentaglio la salute dei lavoratori e utenza - si legge in una nota - . "La Fast Alas , che rappresenta le lavoratrici e i lavoratori delle pulizie, denuncia il pesante taglio sulla base d'asta rispetto 3 anni fa, di ben 7 ml di euro. Ovviamente, a un taglio così pesante, corrisponderà un minor risultato del servizio, che indubbiamente, ancora in fase pandemica,dove l'attenzione deve rimanere alta, significa una minore pulizia e sanificazione. Inoltre, il taglio della base d'asta a fronte di un aumento dei volumi di lavoro corrisponderà ovviamente a un taglio alla retribuzione delle lavoratrici, tutte già con contratti part-time e che, a oggi, lavorano con salari che non permettono nella maggior parte dei casi nemmeno la sussistenza".

I sindacati chiedono dunque un intervento del Comune di Torino inserendo le clausole sociali nel bando che scade il 4 aprile, in modo tale che nessun lavoratore possa essere licenziato e che tutti gli addetti siano assunti alle stesse condizioni economiche e normative del precedente appalto. Ieri, in sede prefettizia, i vertici GTT erano assenti pertanto l'intenzione di sindacati e lavoratori è quello di procedere con lo stato di agitazione nel settore, con possibili azioni di protesta nei prossimi giorni "per tutelare il reddito, la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A rischio il servizio pulizie di bus tram e metropolitana: i sindacati annunciano lo stato d'agitazione

TorinoToday è in caricamento