rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Attualità Feletto

Feletto, cittadini in piazza per dire "no" alla chiusura della stazione

Il sindaco: "Nessuna conferenza dei servizi ne ha dato l'annuncio"

I felettesi, lunedì 6 agosto, sono scesi in piazza, anche con una raccolta firme, per dire no alla soppressione, sulla linea ferroviaria Canavesana, della fermata alla stazione di Feletto. Una decisione che, come un fulmine a ciel sereno, arriva da Gtt, il gestore del servizio, in seguito al mancato rilascio delle autorizzazioni di sicurezza da parte di Ansf (Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria), in assenza di un adeguato sistema di gestione della sicurezza (Sgs).

La soppressione della fermata, che teoricamente dovrebbe essere solo momentanea, dal 27 agosto e fino a dicembre, rappresenta comunque un serio disagio per i pendolari non solo di Feletto, per i quali sarà garantito un servizio sostitutivo bus verso Rivarolo, ma di tutto il basso Canavese: San Giorgio, San Giusto e Lusiglié. In piazza insieme ai suoi concittadini, è sceso anche il sindaco, Stefano Filiberto, che in tutta questa vicenda si è sentito scavalcato: " Non c'è stata nessuna conferenza dei servizi a dare l'annuncio - ha commentato il primo cittadino - ma ora confido che qualcosa si muova". I felettesi non hanno infatti intenzione di subire questa decisione. Supportato anche dai sindaci dei paesi vicini, è già nato il comitato "No alla chiusura della stazione ferroviaria di Feletto Canavese" presente sui social con la sua pagina dedicata. 

Protesta a Feletto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Feletto, cittadini in piazza per dire "no" alla chiusura della stazione

TorinoToday è in caricamento