rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Attualità Cit Turin / Via Coazze

Il progetto di isola pedonale di via Coazze divide il quartiere: "L'ha chiesta una minoranza"

Raccolte oltre 400 firme

L'isola pedonale in via Coazze diventa un caso e arriva in consiglio comunale a Torino. A sollevare la questione è Elisabetta Iannelli, una residente della zona che ha raccolto 400 firme per chiedere all'amministrazione comunale di bloccare il progetto di pedonalizzazione del triangolo compreso tra via Coazze, via Almese e via Cialdini. 

Il progetto prevede la pedonalizzazione dell'ultimo tratto di via Coazze che servirebbe per allargare su un lato l'area verde già esistente. "Gli esercizi commerciali della zona hanno bisogno che i clienti abbiano lo spazio necessario per parcheggiare e con la pedonalizzazione di via Coazze si perderebbero circa sedici posti auto", spiega Iannelli. 

Un problema, quello dei pochi parcheggi disponibili per i residenti, che è sentito anche a causa della riduzione dei posti auto a causa, sostiene la donna, della realizzazione di due piste ciclabili sullo stesso territorio. "Negli ultimi due anni gli esercizi commerciali della zona hanno già sofferto molto", continua la donna, "Se si dovesse impedire la possibilità di parcheggio in via Almese e Coazze la situazione peggiorerebbe ulteriormente. Inoltre il punto verde già esistente è frequentato da molte persone e riteniamo che il giardinetto in questione soddisfi ampiamente l'esigenza dei residenti". 

Nelle prossime settimane verrà convocata una commissione consiliare per approfondire dal punto di vista tecnico il progetto di pedonalizzazione dell'area. Progetto che venne approvato dalla passata amministrazione comunale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il progetto di isola pedonale di via Coazze divide il quartiere: "L'ha chiesta una minoranza"

TorinoToday è in caricamento