menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il conduttore Amadeus

Il conduttore Amadeus

Quest'anno niente 'botti' a Torino e provincia: la Lotteria Italia porta due premi da 50mila euro

L'anno scorso vinti cinque milioni

Nessuna vincita milionaria quest'anno alla Lotteria Italia per Torino e provincia. Chi ha acquistato dei tagliandi ha dovuto accontentarsi di premi minori, che sono comunque stati sette.

A Torino città sono stati venduti due biglietti vincitori di un premio da 50mila euro, rispettivamente quelli contrassegnati dalle sigle L 252078  e D 185616. Cinque invece i biglietti che hanno vinto 25mila euro: C 484438 e M 130517, venduti a Torino; B 336589, venduto a Pinerolo; D 229974, venduto a Fiano; L 107179, venduto a Castellamonte.

L'anno scorso la città era stata più fortunata, con la vendita del biglietto vincente da cinque milioni di euro. L'anno scorso come quest'anno l'annuncio è stato dato da Amadeus nel corso della trasmissione di Rai Uno Soliti Ignoti - Il Ritorno.

Il biglietti vincenti - ricorda l'agenzia Agimeg - devono essere presentati integri ed in originale - sono quindi escluse copie di ogni tipo anche se autenticate - presso uno sportello di Banca Intesa Sanpaolo oppure presso l'Ufficio Premi di “Lotterie Nazionali s.r.l.” - viale del Campo Boario, 56/D - 00153 Roma. Il biglietto può anche essere spedito al suddetto Ufficio, a mezzo di raccomandata A/R, indicando le generalità, l'indirizzo del richiedente e la modalità di pagamento richiesta (assegno circolare, bonifico bancario o postale). In caso di biglietto acquistato online, la richiesta di pagamento deve essere effettuata esclusivamente dal titolare del conto gioco, tramite il quale è stato acquistato il biglietto. I premi devono essere richiesti entro il 180° giorno successivo a quello della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del bollettino ufficiale dell'estrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento