menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Allarme per il post dei vigili delle Montagne Olimpiche: "No agli spostamenti nelle seconde case". Poi il dietrofront

Comuni presi d'assalto dalle telefonate

Alla fine tutto si è risolto con la cancellazione del post. Ma nella giornata di oggi, martedì 19 gennaio 2021, c'è stato allarme tra i possessori di una seconda casa a Cesana Torinese, Claviere, Pragelato, Sauze di Cesana, Sauze d'Oulx e Sestriere poiché, sulla pagina della polizia locale era scritto che "in area arancione non si possono raggiungere le seconde case se sono situate fuori dal proprio comune di residenza, fatta eccezione per casi emergenza”.

Il comando e anche i municipi dei sei Comuni interessati sono stati presi d'assalto dalle telefonate, visto che l'ultimo decreto presidenziale non prevede nulla in merito (almeno fino a quando saranno pubblicate le famigerate FAQ) e molti hanno pensato che fosse stata emessa un'ordinanza più restrittiva.

Al momento la posizione del governo sembra orientata a permettere gli spostamenti nelle seconde case: “Si può sempre, eccetto nelle ore di coprifuoco, tornare nella propria residenza o abitazione: una seconda casa è un'abitazione - ha spiegato questa mattina Achille Variati, sottosegretario all’Interno - e non è esplicitato nel nuovo Dpcm il divieto di andare nella seconda casa, purché si tratti di una propria proprietà o ci sia comunque un contratto di affitto. Ergo è possibile spostarsi”.

post-no-seconde-case-polizia-locale-unione-montana-via-lattea-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento