menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo ponte sulla Dora Baltea: affiancherà quello storico

La carreggiata verrà così raddoppiata

La Sp 31 bis che attraversa la Dora Baltea, a Borgo Revel, nel comune di Verolengo, avrà un nuovo ponte. È stato infatti approvato il progetto definitivo con decreto del consigliere delegato ai lavori pubblici e alle infrastrutture Fabio Bianco della Città metropolitana di Torino. Attualmente la Strada Provinciale attraversa il fiume con lo storico ponte della fine dell’Ottocento, che presenta una carreggiata di larghezza limitata, teatro di molti incidenti.

La necessità di realizzare una nuova opera in affiancamento a quella esistente per il raddoppio della carreggiata stradale risale all’inizio degli anni Duemila, ma il progetto ha subito nel tempo diverse modifiche. L’ultima nel 2014, con il coinvolgimento della Regione Piemonte con il progetto Vento, che prevede una ciclovia di 679 km che da Torino porta a Venezia e che interessa anche il ponte Sant’Anna.

La nuova struttura affiancherà il vecchio ponte

Il progetto approvato prevede il consolidamento strutturale del ponte storico esistente, mantenendo una corsia di transito in direzione Crescentino e la realizzazione di una nuova struttura affiancata su cui transiterà il traffico in direzione opposta.

Contestualmente si realizzeranno l’adeguamento della sezione stradale a monte e a valle del ponte per una lunghezza complessiva di circa 1,5 km, la realizzazione di una rotatoria al km 8+700 in prossimità dello svincolo per il centro abitato di Borgo Revel e la creazione in affiancamento per tutto il tratto di una pista ciclabile (costituente parte del progetto Vento).

Appalto dei lavori nel 2021

Il costo complessivo del progetto ammonta a 13 milioni e 788mila euro, finanziato dalla Regione Piemonte tramite Scr e in quota parte da Rfi, e sulla base della convenzione sottoscritta da Regione Piemonte e Città metropolitana di Torino nel 2018, quest'ultima svolge le funzioni di progettazione, direzione dei lavori e realizzazione dell’opera.

Gli uffici tecnici della Viabilità hanno già redatto il progetto definitivo in linea tecnica dei lavori. Seguiranno le successive fasi autorizzative in conferenza dei Servizi e la progettazione esecutiva per l’appalto dei lavori che si prevede avvenga nel I semestre del 2021.

“Sono estremamente soddisfatto - commenta il consigliere delegato alla viabilità Fabio Bianco - perché è un’opera necessaria e lungamente attesa, che ha avuto una gestazione lunghissima, ma che ora, oltre a garantire maggiore sicurezza andrà ad aggiungere un tassello al piano di una mobilità sostenibile e integrata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento