Attualità Crocetta / Corso Duca degli Abruzzi, 24

Grande successo per il Politecnico: progetterà la nuova città di Lishui in Cina

Il premio

Un altro grande successo per il Politecnico di Torino in un importante concorso internazionale di Urban Design. In palio c’era un premio particolarmente prestigioso: i vincitori potranno progettare la nuova città di Lishui in Cina, un'area di 152 chilometri quadrati della città, distribuiti lungo il fiume Ou. Il Politecnico di Torino, selezionato lo scorso luglio tra i 10 finalisti, ha vinto il terzo premio su 93 candidature internazionali, rientrando pertanto tra i tre gruppi che nei prossimi anni affiancheranno l’amministrazione nel definire le direzioni urbanistiche e architettoniche della nuova città.

Prosperous Lishui: il progetto del Politecnico

Nel dettaglio il concorso internazionale di Urban Design “Future ShanShui City: Dwellings in Lishui Mountains” indetto dalla Municipalità di Lishui insieme al Shanghai One-Tenth Art Space ha voluto definire il futuro documento di indirizzo strategico, il masterplan, all'interno del quale è stata sviluppata l'ipotesi complessiva di programmazione del territorio, con l'individuazione dei soggetti interessati, le fonti di finanziamento, gli strumenti e le azioni necessarie alla sua attuazione.

Il progetto “Prosperous Lishui”, al quale hanno lavorato 44 tra docenti, ricercatori, dottorandi e studenti dell’Ateneo,  ha definito due spazi complementari: al centro, la grande valle, dove ad una produzione agricola intensiva si affiancano centri logistici e di ricerca, collegati da trasporti via acqua (per le persone) e aerei (per i prodotti agricoli); sulla pendice delle montagne circostanti è stata progettata una città lineare, dove i nuovi insediamenti residenziali e le infrastrutture si integrano lungo i fianchi delle montagne.

Questo sistema, incorniciato da una grande riserva naturale, è basato su mobilità lenta, corridoi ecologici e la conservazione delle strutture insediative esistenti. La ricerca di un rinnovato equilibrio tra città e campagna, non solo nelle forme del paesaggio ma anche sul piano economico e sociale, è stata la sfida principale del concorso che ha voluto rispondere anche a una visione che corrisponde alla nuova direzione che il Governo Cinese ha intrapreso sui temi dell’urbanizzazione.

La proposta presentata dal Politecnico di Torino, illustrata attraverso 277 tavole grafiche, diventerà anche un grande plastico che sarà esposto nel Museo della Città di Lishui.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande successo per il Politecnico: progetterà la nuova città di Lishui in Cina

TorinoToday è in caricamento