Attualità Centro / Via Sant'Ottavio, 12

Il poke piace ai torinesi, inaugurato il secondo punto vendita Poke House sotto la Mole

In Via Sant’Ottavio 12

Da oggi, 14 gennaio i torinesi possono contare su un secondo locale dedicato al coloratissimo poke californiano. Poke House, dopo la prima apertura in Piazza Carlina, lo scorso 6 giugno, ha raddoppiato la propria presenza sotto la Mole, con una nuova location, l’Aldo Moro House, 120 mq di ‘brezza californiana’ in via Sant’Ottavio 12.    

Fino al 20 marzo, inoltre, i 'food lover torinesi' potranno lasciarsi conquistare anche dalla nuova winter seasonal di Poke House, THIS isn’t Chicken Poke: la prima poke bowl in Italia a base di pollo vegetale. Riso integrale, cetrioli, pomodorini, avocado, salsa senape, miele, salsa speciale, sesamo e jalapeño accompagnano il gusto deciso del pollo vegetale, per un mix gustoso, green e di tendenza. 

Il fondatore e CEO di Poke House, Matteo Pichi, spiega che il successo ottenuto dal primo punto vendita, nonostante le difficoltà della pandemia e l'aumento delle richieste di delivery, sono state decisive per spingerlo a continuare a investire nella nostra città: “Pur avendo aperto il primo locale in un periodo segnato dalla pandemia, la richiesta dei nostri gustosi e coloratissimi poke ha superato ogni nostra aspettativa – commenta il fondatore e CEO di Poke House. - La facilità di raggiungerci anche via delivery ci ha sicuramente aiutato, con settembre e ottobre che hanno registrato un vero e proprio boom di ordini. La vostra voglia e apertura verso nuovi sapori e l’ottimo riscontro ottenuto in così poco tempo, ci ha dato la spinta per continuare a investire”.

I poke nel menù

I torinesi possono scegliere tra le tante offerte di poke esotici mix di pesce crudo a cubetti, riso, frutta e verdura freschissime e salse speciali, con cui vengono coniugati leggerezza e gusto, creatività e sperimentazione. I poke rivisitati in chiave californiana sono infatti, una proposta sana e gustosa, oltre che completa nelle sue proprietà nutrizionali grazie alla presenza di fibre, carboidrati, proteine e superfood.

Il menu di Torino è pensato non solo per il pranzo o la cena, ma per tutti i momenti della giornata. Per i più mattinieri colazione energetica a base di smoothies, açai bowl e fruit poke, per poi migrare dal pranzo in avanti verso gli ormai celebri poke, con spuntino o aperitivo in perfetto mood californiano. Per rinfrescarsi, una selezione di birre hawaiane della Kona Brewing, tè, estratti, smart water e più in generale bevande naturali, perfettamente in tema con la filosofia californiana.

Oltre l’esperienza in store, nel rispetto delle norme di sicurezza, Poke House offrirà i poke anche a domicilio attraverso il servizio di food delivery fornito da Glovo, Deliveroo e JustEat e UberEats. In più i torinesi potranno gustare la poke bowl preferita utilizzando anche il servizio di asporto: contattando telefonicamente il locale, tramite WhatsApp oppure via sito web attraverso un servizio di click & collect sarà infatti possibile selezionare il proprio ordine, procedere al pagamento in modalità cashless e ritirarlo direttamente in store.

Il pick-up è organizzato tramite un sistema di gestione smart delle file che permette di evitare ogni tipo di assembramento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il poke piace ai torinesi, inaugurato il secondo punto vendita Poke House sotto la Mole

TorinoToday è in caricamento