rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Attualità Nizza Millefonti / Corso Unità d'Italia

Un nuovo imbarco all'altezza di corso Unità d'Italia e battelli elettrici: così il Po torna navigabile

Il progetto è stato realizzato da un'azienda torinese

Rivedere il Po navigabile non è più solamente una speranza perché adesso sul tavolo c'è un progetto concreto. A reazzarlo l'azienda torinese Hydrodata che lo ha presentato alla Città di Torino. L’obiettivo è quello di valorizzare la presenza del fiume in città come accade in molte altre capitali europee. Previsti tre imbarchi lungo il fiume e battelli ad alimentazione ibrida. Inoltre verrà realizzato all'altezza della passerella Turin Marathon un nuovo imbarco. 

Fino al 2016 il Po era navigabile grazie alla presenza di due battelli turistici che però vennero spazzati dalla piena che nel novembre di quell'anno provocò danni ingenti agli imbarchi e alle imbarcazioni. Il fiume adesso tornerà navigabile nel tratto tra Borgo Navile e i Murazzi, mediante il ripristino degli approdi esistenti e la realizzazione di un nuovo imbarco in corrispondenza della passerella Turin Marathon. Questo imbarco avrà funzione di rimessaggio e messa in sicurezza dei battelli in caso di piena.

Questo nuovo imbarco verrà realizzato all'altezza del tratto di fiume che affaccia su corso Unità d'Italia in linea d'aria, all'incirca, con il laghetto di Italia '61. Prevista un'area di rimessaggio imbarcazioni, fabbricati, banchina e lo spazio necessario per mettere al riparo le imbarcazioni. I futuri battelli saranno ad alimentazione ibrida elettrico/diesel (quest'ultima pensata ai soli fini di emergenza) attrezzando sia il nuovo imbarco Marathon, che quello dei Murazzi, con appositi impianti per la ricarica delle batterie.

"È un progetto molto importante perché si tratta di un intervento ingegneristico complesso che, tramite l'elevata competenza messa in campo da Hydrodata, sarà in grado di rendere nuovamente navigabile un tratto cittadino del fiume Po restituendo, migliorata, una grande risorsa turistica per la Città di Torino", ha commentato Dieter Theiner, amministratore delegato di Hydrodata. 

Il Po navigabile

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo imbarco all'altezza di corso Unità d'Italia e battelli elettrici: così il Po torna navigabile

TorinoToday è in caricamento