“Prepararsi al futuro”, il Politecnico e i giovani studenti torinesi protagonisti nel nuovo programma di Piero Angela

Le quattro puntate

Massimo d'Angelo

Dal 17 dicembre, il giovedì in seconda serata su Rai Premium (canale 25 del digitale terrestre), andrà in onda Prepararsi al futuro, il nuovo programma di Piero Angela prodotto da Rai per il Sociale. Quattro puntate che affronteranno grandi temi, dal problema demografico allo sviluppo tecnologico passando per il clima.  L’Ambiente e la Sostenibilità sono il filo rosso di questa prima serie di Prepararsi al Futuro e sono anche i temi cardine della nuova Direzione Rai per il Sociale e di Rai Premium che con questo programma continua un percorso di evoluzione e di arricchimento, portando sullo schermo tematiche volte a creare una nuova cultura e una maggiore consapevolezza sui temi della sostenibilità.

Il format

L’idea di Piero Angela si è potuta realizzare grazie al supporto di Francesco Profumo e della Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, di cui è Presidente, del Politecnico di Torino e dell’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte. Insieme hanno organizzato, nell’Aula Magna dell’ateneo torinese, un ciclo di incontri tra 400 ragazzi del Politecnico e delle scuole superiori con gli esperti indicati da Angela.

“Prepararsi al Futuro è un programma molto particolare nasce da un'idea che avevo avuto qualche tempo fa – spiega Piero Angela - e cioè quella di far incontrare gli studenti con grandi personaggi di ogni campo: scienziati, economisti, storici, demografi, tecnologi, filosofi. E aprire un dialogo sui grandi temi del mondo moderno, soprattutto pensando al futuro”.

Un dialogo intergenerazionale per capire “dove siamo” e per decidere meglio, con la guida di un gruppo di esperti, dove andare come singoli e come Paese.

Piero Angela, parlando di Prepararsi al Futuro, si rivolge ai ragazzi: “Cari ragazzi, il nuovo secolo che stiamo vivendo è vostro. Nel 2050, un anno che sembra così lontano, voi sarete dei giovani 40/50enni. Nel 2090, che sembra lontanissimo, avrete meno dell'età che ho io oggi. Sarà un secolo pieno di cambiamenti e sinceramente mi spiace di non poter vedere tutto quello che succederà: grandi problemi, certo, ma anche grandi innovazioni e tante opportunità. Molti di voi diventeranno classi dirigenti di domani. E mi auguro (e ve lo auguro sinceramente) che avrete la saggezza di guidare uno sviluppo equilibrato e sostenibile.  Per questa ragione è importante essere informati e motivati. In questo senso il Prepararsi al Futuro vuole essere un piccolo manuale di sopravvivenza. La conoscenza è infatti il miglior strumento per valutare e decidere. Quindi: buon viaggio!”.

I temi

I temi affrontati nelle quattro puntate, che vogliono rivolgersi non solo agli studenti ma a un pubblico appassionato e il più possibile eterogeneo, saranno: clima ed energia, genetica e alimentazione, sviluppi dell’informatica, tra ricerca e intrattenimento, e intelligenza artificiale, economia globale e problema demografico, lavoro e welfare.

Le puntate e gli ospiti torinesi

1) Prima puntata. Energia e Biologia

Tra gli ospiti la professoressa Paola Bonfante dell’Università di Torino illustrerà i meccanismi della produzione agricola ripercorrendo le tappe del passato e guardando alle direttive future.

2) Seconda puntata. Videogiochi e Intelligenza artificiale

Tra gli ospiti, Marco Mazzaglia del Politecnico di Torino illustrerà quali sono gli aspetti più interessanti legati a quella che si può definire la disciplina più ludica del nostro tempo.

3) Terza puntata. Geopolitica e Demografia

4) Quarta puntata. Economia e Lavoro

Tra gli ospiti della puntata, l'esperto Pietro Terna dell’Università di Torino. Si parlerà dei percorsi dell’economia e della direzione che sarà necessario intraprendere per un sistema economico compatibile con le esigenze del pianeta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento