Attualità Crocetta / Corso Vittorio Emanuele II

Una petizione per far rivivere la fontana luminosa al Valentino, i cittadini: "Confidiamo nell'amministrazione Lo Russo"

La fontana aveva avuto grande successo durante le celebrazioni di Italia 61

I cittadini ci riprovano. Con un'altra petizione, presentata proprio ieri in Consiglio comunale a Torino, i torinesi chiedono che la fontana luminosa al Valentino, che però non si illumina più da molti anni, torni a splendere, magari diventando un'attrazione turistica per la città.

La storia

La fontana, situata vicino a corso Vittorio Emanuele II, era stata progettata negli anni 50 dall'architetto Guido Chiarelli per le celebrazioni del primo centenario dell'Unità d'Italia. Accesa per la prima volta nel 1955, ogni sera proponeva 45 minuti di giochi d'acqua e luce e proprio nel 1961, riscosse un gran successo di pubblico diventando una delle attrazioni più note e più amate.

Al punto tale che a distanza di molti anni, i torinesi desidererebbero rivederla al suo splendore. Dal 1965 iniziarono però le sue disavventure. Venne disattivata e poi tornò attiva per brevi periodi, fino agli anni 80 che ne decretarono il degrado. Ebbe qualche sprazzo di vita alla vigilia delle Olimpiadi del 2006 e una delle ultime  volte in cui fu accesa fu il 2009.

Da allora ha cessato del tutto le sue attività ed è diventata, con il passare inesorabile del tempo e il perdurare dello stato di abbandono, un triste deposito di rifiuti.

Un'altra petizione 

"Avevamo già presentato una raccolta firme con la amministrazione Appendino - ha spiegato Francesco Maiolo, primo firmatario della petizione, che ha davvero a cuore il ripristino della fontana - ma non è stato fatto nulla, se non l'atto di ripulirla dai rifiuti. Un tira e molla di tre anni, tra incontri, proposte e riunioni che non hanno portato a niente. Ci riproviamo con la Giunta Lo Russo: vorremmo che la fontana tornasse a splendere e ad attirare turisti. Noi cittadini siamo disposti ad organizzare eventi e a gestirla, senza avere un euro in cambio. Purché torni ai vecchi fasti". 

"Speriamo nella nuova amministrazione" 

L' anno scorso ad aprile, in seguito alla presentazione della raccolta firme dei cittadini e del progetto di restauro della fontana, il Consiglio comunale aveva approvato la mozione della consigliera di Forza Italia, Federica Scanderebech, che chiedeva il ripristino della fontana. Nulla però si è mosso.

Ma i torinesi non mollano e ci provano con il sindaco Lo Russo. "Speriamo che questa amministrazione sia più sensibile a queste iniziative - ha concluso Maiolo -, diversamente poi ci toccherà arrenderci". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una petizione per far rivivere la fontana luminosa al Valentino, i cittadini: "Confidiamo nell'amministrazione Lo Russo"
TorinoToday è in caricamento