Attualità

Posta elettronica certificata gratuita per i torinesi: il Comune ha aderito alla convenzione Anutel-Aruba Pec

L'invio e la ricezione di messaggi di posta elettronica certificata equivalgono ad una raccomandata con ricevuta di ritorno

Pec gratuita per tutti i residenti a Torino. Il Comune ha infatti aderito alla convenzione Anutel-Aruba Pec S.p.a. per l'attivazione di una casella di Posta Elettronica Certificata Pec da assegnare gratuitamente ai cittadini maggiorenni torinesi, che non siano già titolari di un indirizzo Pec.

Nessun costo

L'accordo permette l'assegnazione per un anno dall'attivazione - e l'eventuale rinnovo per l'anno successivo, se persistono i requisiti - di una casella di Pec di tipologia standard (1 GB di spazio), secondo l'ordine cronologico di inserimento della richiesta sul portale di Aruba, nei limiti di disponibilità finanziaria del progetto, per un massimo di 10.000 caselle nel primo anno. La casella Pec sarà rilasciata esclusivamente ai maggiorenni residenti a Torino al momento della richiesta. Non comporta alcun costo per il cittadino, che potrà utilizzarla anche per comunicazioni con altri soggetti diversi dalla pubblica amministrazione.

Come aderire

Gli interessati al servizio potranno aderire QUI. L'indirizzo Pec potrà quindi essere utilizzato dagli uffici comunali per l'invio certificato di comunicazioni e atti ai cittadini contribuenti. Si ricorda che l'invio e la ricezione di messaggi di posta elettronica certificata equivalgono ad una raccomandata con ricevuta di ritorno. Con l'adesione alla convenzione per il rilascio di una casella di Pec gratuita di tipologia standard, i cittadini richiedenti accettano le condizioni di fornitura del servizio Pec di Aruba S.p.a.
.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posta elettronica certificata gratuita per i torinesi: il Comune ha aderito alla convenzione Anutel-Aruba Pec

TorinoToday è in caricamento