Attualità

Parchi e giardini: da domani in città si apre alle 6 e si chiude alle 23. Multe per i trasgressori

"I cittadini si stanno comportando bene"

Uno scorcio del parco della Pellerina

A partire da domani, giovedì 7 maggio 2020, i parchi e giardini del comune di Torino saranno da considerarsi aperti alle 6 del mattino e chiusi alle 23 di sera. Tutti coloro che verranno trovati al loro interno verranno multati come trasgressori alle norme sul coronavirus (minimo 400 euro, massimo 3mila).

"In questi tre giorni - dice l'assessore al verde pubblico Alberto Unia - è andata sostanzialmente bene: in tutti i parchi c'è stato il rispetto delle distanze e la mancanza di assembramenti. L'unico problema che abbiamo rilevato è che dove ci sono le aree gioco bimbi in alcuni casi sono state utilizzate non rispettando il decreto del governo. I controlli non sono assolutamente mancati quindi sappiamo di che cosa stiamo parlando".

Unia ha anche polemizzato a distanza col presidente della Regione Alberto Cirio, che ha detto di continuare a vedere troppa gente in giro, in particolar modo nei parchi. "Se si fa allarmismo - dice Unia - servono dati, non va fatto a caso. Se si pensa che si siano troppe persone nei parchi, la Regione ha tutti i poteri per bloccare la cosa, sempre se ritiene che ci sia un problema epidemiologico. Personalmente, mi preoccuperei più di mettere in campo azioni per fronteggiare i contagi: non si fanno ancora abbastanza tamponi. Fare ricadere la responsabilità sui cittadini quando si stanno comportando bene è profondamente sbagliato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parchi e giardini: da domani in città si apre alle 6 e si chiude alle 23. Multe per i trasgressori

TorinoToday è in caricamento