Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Campidoglio / Piazza Rivoli

Circoscrizione 3, le panchine ai giardini sono inutilizzabili: compaiono i cartelli di denuncia

Un'azione di Torino Tricolore

Allarme panchine rotte nelle aree verdi della Circoscrizione 3 di Torino. Per lo più rotte o assenti del tutto, le panchine che ora, con l'arrivo della bella stagione, tornerebbero utili più che mai a grandi e piccini, sono in pessime condizioni. Una situazione di degrado urbano riscontrata in varie zone: corso Peschiera, piazza Rivoli ma anche in spazi verdi minori. E i volontari di Torino Tricolore si mobilitano: questa mattina, lunedì 8 marzo, hanno infatti affisso una serie di cartelli ironici e di denuncia sui vari arredi danneggiati nella loro Circoscrizione

“Ci sono pervenute diverse segnalazioni da parte dei residenti della Circoscrizione 3, che usufruiscono giornalmente degli spazi verdi, in merito alle condizioni disastrose delle panchine - ha dichiarato Matteo Rossino, fondatore di Torino Tricolore - siamo andati a verificare la situazione ed è effettivamente inaccettabile.”

panchine rotte_circoscrizione 3-2

Prive degli assi di legno, sia sulla seduta che sullo schienale, le panchine così ridotte, oltre ad essere inutilizzabili, rischiano di diventare un pericolo soprattutto per i bambini che frequentano le aree verdi, durante i loro momenti di gioco. "Cercasi panchina per mangiare un gelato", si legge sui cartelli posizionati ad hoc per attirare l'attenzione, e ancora "Cercasi panchina per leggere un giornale": messaggi semplici e provocatori che però centrano il punto. 

“L’obiettivo di questi cartelli ironici è quello di richiamare l’attenzione di istituzioni e media anche sui problemi meno eclatanti, ma altrettanto importanti, dei quartieri - ha concluso Rossino - E' anche da queste piccole cose che si vede l’amore per la propria città.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circoscrizione 3, le panchine ai giardini sono inutilizzabili: compaiono i cartelli di denuncia

TorinoToday è in caricamento