Elogio a Italia e Portogallo: l'Osteria Bacalhau riparte dall'ex fermata del tram

Protagonista il baccalà: dalle declinazioni regionali alle varianti più eccentriche

Il dehor allestito all'ex fermata del tram 3

Quest'estate a Torino, per i buongustai sarà d'obbligo una puntatina all'Osteria Bacalhau nel quartiere torinese Vanchiglia. Fabio Montagna, chef del baccalà, ha inaugurato da poco la Fermata Bacalhau, il nuovo spazio all'aperto davanti al locale in corso Regina Margherita 22, dove un tempo c'era la fermata del tram numero 3. 

Con l'emergenza sanitaria da Coronavirus ancora in corso e le nuove disposizioni che invitano a sfruttare al massimo i dehors e le aree esterne, lo chef non ha esistato ad allestire - oltre ai 20 all'interno e ai 20 nel dehor fronte vetrina - 30 coperti sulla fermata, seguendo rigorosamente le misure di sicurezza previste dal decreto ministeriale. Dai prodotti igienizzanti alle distanze di sicurezza fra un tavolo e l'altro e ovviamente la prenotazione su due turni: alle 19.45 e alle 21.   

103137941_619253698677053_2133900485769799436_n-2

Il ristorante Bacalhau Osteria, dove la cucina portoghese si incontra con la tradizione italiana, dal 2017 è specializzato in pietanze a base di merluzzo e rappresenta un unicum in tutta Italia, anche per la scelta di servire esclusivamente la qualità islandese, la più pregiata per gusto, leggerezza e proprietà organolettiche. Si va dalle declinazioni regionali tipiche - baccalà alla livornese, alla vicentina e mantecato - alle varianti più eccentriche e sorprendenti quali il sashimi di baccalà o la cheesecake di baccalà con salsa di mango.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

O ancora, in occasione dell'estate ormai imminente, il tortello di baccalà con pachino al profumo di limone e ragù di stocco o ancora l'intenso cous-cous alla trapanese con baccalà. Il tutto sapientemente abbinato a vini portoghesi selezionati con cura: un omaggio vero e proprio dello chef Montagna al Portogallo e alla sua cultura gastronomica che nei secoli ha saputo fare del baccalà un autentico e intramontabile must. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile tragedia nella notte: uccide il figlio di 11 anni a colpi di pistola e poi si spara

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • La denuncia: "Aggredito dal vigilante del supermercato perché mi sono abbassato la mascherina"

  • Cammina sulle auto parcheggiate, poi si lancia su una e le sfonda il parabrezza: arrestato

  • Elezioni 2020, in 23 comuni del Torinese i cittadini sceglieranno il sindaco e il consiglio comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento